Progetto profughi

Campi profughi in Siria

Progetto profughi
Dal 2013 l’O.T.S. Italia è attivo con progetti di sostegno al popolo siriano in fuga dalla guerra. I progetti hanno risposto a richieste di emergenza provenienti dal campo profughi di Bab al Salam (Siria)(https://www.teosofica.org/all/rivista_dicembre_2013-37_page-0001_1.pdf) .
Fondamentale è la presenza del dott. Alì Nasser, profugo siriano ma oggi residente in Turchia con la famiglia, che si è subito attivato nell'assistenza medica, soprattutto per i bambini.
Successivamente, grazie all'impegno anche di altre associazioni e alle tante donazioni, sono stati predisposti, su suggerimento dello stesso dott. Nasser, due container con funzione di clinica pediatrica.
La clinica, gestita da lui, è a tutt’oggi attiva e dal 2018 è interamente finanziata dall' O.T.S. Italia (https://www.teosofica.org/all/Aggiornamento_progetti_marzo_2019.pdf).
Dal 2016 non è più possibile entrare al campo profughi e pertanto alcuni progetti sono stati realizzati a Kilis, cittadina turca confinante con il campo. Quelli attualmente attivi sono: “Progetto carbone” e “Progetto forno”.
L'Ordine Teosofico di Servizio italiano riceve mensilmente relazioni dai responsabili sull'andamento dei progetti; inoltre, una volta all'anno, si reca a Kilis per i necessari controlli e verifiche (https://www.teosofica.org/all/Missione_umanitaria_a_Kilis.pdf).