Rivista Italiana di Teosofia

Novembre-dicembre 2022

Anno LXXVIII - N.11-12
cover novembre-dicembre 2022

La Rivista Italiana di Teosofia esce con cadenza bimestrale. L'invio avviene tramite il servizio postale. In alternativa è possibile riceverla anche in formato PDF. Il costo dell'abbonamento annuo è fissato in euro 25,00 per l’Italia e per l’Estero in euro 45,00 (formato cartaceo) o 25,00 (invio in PDF). Il versamento può essere effettuato: tramite bollettino sul conto corrente postale numero 55010367, intestato a Società Teosofica Italiana APS - Tesoreria; tramite bonifico al conto Bancoposta: Società Teosofica Italiana APS - CODICE IBAN: IT93 D076 0111 8000 0005 5010 367; oppure con PayPal: https://www.eti-edizioni.it/collane-libri-e-dvd/770-rivista-italiana-di-teosofia.html

Area riservata

Incontrare la vita, nuova in ogni istante
A. Girardi 1

Alcune riflessioni su Teosofia e Società Teosofica
G. Ricci 2

Per non dimenticare
7

L’Istruttore (I Gradini d’Oro)
A. Sri Ram Rajan 8

For the Greater Good of God
P. Conte 11

Non c’è via per la pace. La pace è la via
A. Colagorssi 15

Pace è fluire nell’esistenza oltre la mente
A. Bellentani 21

Giovanni Pico della Mirandola e la Teosofia
G. Sabetta 25

La realtà teosofica romana da fine Ottocento a oggi
A. Girardi 32

Pagine dalla letteratura teosofica
36

Testi per l’intuizione [LXXII]
37

A Perugia un approfondimento sulla storia della S.T.I.
38

L’Ordine Teosofico di Servizio: molti progetti, un solo cuore
39

Segnalazioni
41

Recensioni
44

Dai Gruppi
44

Al di là del velo
45

Incontrare la vita, nuova in ogni istante

Il tempo accompagna e segna la vita degli esseri umani, stretti in un ciclo in cui è possibile percepire le linee di crescita, sviluppo, maturità e progressiva decadenza non solo del corpo ma anche dell’apparato emotivo e della mente nei suoi aspetti funzionali concreti. Parallelamente, il principio spirituale che pervade tutti gli esseri e tutta la manifestazione conserva pienamente la sua forza, la sua creatività, la sua capacità di relazionarsi con il mondo archetipale. E l’intuizione può accompagnare ogni giorno della vita.
Così l’essere umano appare figlio del tempo ma con un quid che, in modo permanente, lo collega alla dimensione dell’eterno e dell’infinito.
Questo aspetto può essere colto appieno quando si ha la possibilità di vivere il momento, il qui e ora, non certamente nell’ottica di una visione superficiale della vita, quanto piuttosto della capacità di concentrare mente e cuore in una sorta di impeccabilità della visione, dell’azione, trasformando il fare nella dimensione della meditazione e infrangendo così il muro apparente che esiste fra l’osservatore e la cosa osservata.
Il tempo mentale dell’individuo ha quindi la possibilità di liberarsi dal carico dei condizionamenti e delle cristallizzazioni derivanti dall’esperienza e di aprirsi alla dimensione dell’essere.
Il servizio, il perdono e la riconoscenza possono essere elementi importanti per favorire un processo di consapevolezza basato non sull’informazione ma sull’intuizione e sulla dimensione del silenzio.
Helena Petrovna Blavatsky ne “La Voce del Silenzio” ci parla proprio di questo e ci suggerisce di prendere coscienza della nostra ignoranza, evocando cosi il socratico “sapere di non sapere”.
Jiddu Krishnamurti, eletto figlio - lo si voglia o non lo si voglia - del pensiero teosofico, ha indagato e fatto indagare con grande passione questi aspetti della vita e della conoscenza e anche le grandi possibilità dell’essere umano, ricordando costantemente che “la rigenerazione interiore deve essere spontanea, intelligente, non coatta. Noi dobbiamo, in primo luogo, cercare la Realtà e così soltanto ci saranno per noi Ordine e Pace”.
Da millenni l’essere umano cerca la soluzione dei suoi problemi, sia a livello individuale sia sociale, con logiche dominate dal pensiero separativo, dalla dimensione dell’avere e dalla violenza. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: il pianeta è in uno stato di acuta sofferenza, la povertà e l’indigenza sono largamente diffuse, l’infelicità è il sentimento prevalente e ogni occasione è buona per scatenare lotte e conflitti, a tutti i livelli. È evidente che le metodiche fin qui adottate non portano l’essere umano alla dimensione dell’armonia e della felicità.
È necessario un cambio di passo che, paradossalmente, faccia tesoro delle conoscenze e delle pratiche di vita che l’Eterna Saggezza ha donato generosamente nel corso dei secoli e che oggi sono a disposizione di tutti gli Esseri di Buona Volontà. Così, silentemente ma in modo prepotente, il cuore dell’essere umano potrà ispirare un vero cambiamento basato sulla bellezza e sulla bontà.
Anche per questo il ruolo oggi della Società Teosofica è particolarmente importante, legato com’è a una sperimentazione sul piano della Fratellanza Universale senza distinzioni.
Ci possono essere di ispirazione queste parole di Jiddu Krishnamurti: “La verità è sempre nuova: è vedere lo stesso sorriso e vederlo per la prima volta, è vedere la stessa persona e vederla per la prima volta, è vedere i rami di una palma mossi dal vento come qualcosa che non abbiamo mai visto, è incontrare la vita, nuova in ogni istante”.

Antonio Girardi

Segnalazioni

La Società Teosofica Italiana è un’Associazione di promozione Sociale
La Società Teosofica Italiana è stata regolarmente iscritta al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore.
Il Decreto porta la data dell’11 agosto 2022 e il numero di iscrizione è il 31654.
Dall’autorità amministrativa non sono state richieste modifiche allo Statuto adottato nell’Assemblea dei Soci del 30 aprile scorso, a testimonianza dell’accuratezza con cui è stata portata avanti la procedura.
Per la Società Teosofica Italiana è sicuramente il conseguimento di un traguardo importante che la inserisce a pieno titolo tra le Associazioni di Promozione Sociale.
Quando i nostri predecessori, per principale merito dell’allora Segretario Generale Edoardo Bratina, dell’allora Tesoriere Bruno Giolo e del Presidente del Gruppo Teosofico “Veritas” di Forlì Arnaldo Matteucci riuscirono, nel 1980, ad ottenere per la S.T.I. la qualifica di Ente Morale ebbero come obbiettivo quello di far sì che la Comunità Teosofica Italiana uscisse dall’alveo di ogni incertezza giuridica e si qualificasse a pieno titolo nell’ambito delle Associazioni Giuridiche Riconosciute.
Essere diventati oggi una Associazione di Promozione Sociale è un ulteriore passaggio, che si collega pienamente a quanto fatto dai nostri predecessori e che, al di là degli indubbi vantaggi fiscali, vuole testimoniare la volontà della S.T.I. di portare un contributo positivo alla crescita della società in cui è inserita. Il tutto senza dimenticare la nostra Tradizione e i nostri Tre Scopi fondamentali.

Quote associative alla Società Teosofica Italiana e abbonamento alla “Rivista Italiana di Teosofia” per il 2023
È il momento del rinnovo delle quote associative di adesione alla Società Teosofica Italiana per l’anno 2023.
Essere socio della S.T.I. ha soprattutto un valore ideale e si collega direttamente allo scopo della Fratellanza Universale senza distinzioni.
Per il 2023 il Consiglio Generale della S.T.I. ha confermato le quote in essere e cioè: quota associativa euro 35,00 indivisibili (comprende anche l’abbonamento alla Rivista Italiana di Teosofia, che è l’organo statutario di informazione istituzionale); quota associativa per residenti all’estero euro 50,00 (comprende anche l’abbonamento alla Rivista Italiana di Teosofia, la differenza è dovuta alle maggiori spese postali di spedizione della RIT); quota di ingresso per i nuovi soci euro 50,00 (solo per il primo anno, comprende anche l’abbonamento alla Rivista Italiana di Teosofia); quota socio sostenitore (con abbonamento) euro 100,00; quota socio benemerito vitalizio (con abbonamento) euro 2.000,00.
Abbonamento alla Rivista Italiana di Teosofia (per non soci) euro 25,00; abbonamento estero euro 45,00.
I Soci indipendenti e gli Abbonati potranno provvedere direttamente al versamento sul c.c.p. n. 55010367 intestato alla Società Teosofica Italiana - Tesoreria, oppure potranno inviare un bonifico bancario intestato a: Società Teosofica Italiana - Tesoreria, sul conto Bancoposta della S.T.I. codice IBAN: IT93 D076 0111 8000 0005 5010367.
I Soci dei Gruppi e dei Centri provvederanno invece al rinnovo contattando i Presidenti dei Gruppi o i Segretari dei Centri di appartenenza.
È possibile anche richiedere l’invio della R.I.T. in modalità elettronica, via e-mail, in formato PDF. L’opzione è alternativa a quella dell’invio cartaceo.
Si ricorda che la Società Teosofica Italiana è stata riconosciuta come Associazione di Promozione Sociale. I soggetti che effettuano donazioni godono quindi dei benefici fiscali previsti dalla legge, purché dette donazioni siano univocamente identificabili e tracciabili e quindi versate tramite bonifico o conto corrente postale. Inoltre le stesse devono essere tenute distinte dalle quote associative (che non godono degli stessi benefici).

FAQ su Teosofia e Società Teosofica
Società Teosofica ha l’esigenza di trovare risposte chiare alle domande che possono sorgere spontaneamente sia sul significato della Teosofia e dei suoi contenuti sia sull’attività della Società Teosofica e sulla sua organizzazione.
Per favorire un’informazione semplice, completa e doverosamente trasparente è stata inserita nel sito internet della S.T.I. una rubrica che riguarda proprio le FAQ, le domande che più frequentemente vengono poste sulla Teosofia e sulla Società Teosofica: https://www.teosofica.org/it/faq/,619
Naturalmente tutto questo non esclude la possibilità di un contatto diretto, che in ambito teosofico è sempre il benvenuto: sti@teosofica.org

147° Convenzione Internazionale della Società Teosofica
“La nostra responsabilità in un mondo interconnesso” è il titolo della 147° Convenzione Internazionale della Società Teosofica, che si svolgerà ad Adyar, presso il Quartiere Generale della Società, dal 31 dicembre 2022 al 4 gennaio 2023 (http://convention.ts-adyar.org).
Sarà una splendida occasione per ritornare in questo luogo così pregno di storia e di spiritualità. Inoltre, dopo lunghi e accurati lavori di restauro, sarà possibile soggiornare presso le Leadbeater Chambers, rinnovate come camere a due letti.
Le prenotazioni sono già aperte al seguente link: https://linktr.ee/tsadyar
Sarà possibile seguire i lavori della Convenzione anche online, registrandosi e facendo una donazione a partire da 10 dollari.

Il lato nascosto delle cose
Dal 27 al 29 dicembre 2022 si terrà ad Adyar (Chennai, India), presso il Blavatsky Bungalow del Quartiere Generale della Società Teosofica, il raduno dei Giovani Teosofi.
Il tema dell’evento sarà: “Il lato nascosto delle cose”, che riprende il titolo del celebre libro di Charles Webster Leadbeater e il programma prevede momenti di studio, riflessione e contemplazione, nonché attività ricreative come tour a piedi nel campus e l’ormai celebre incontro intorno al falò a chiusura delle giornate.
Per incentivare la partecipazione il pacchetto completo (soggiorno + pasti), ha un costo di 40 dollari per i tre giorni.
https://www.ts-adyar.org/event/hidden-side-things

Scuola di Saggezza
La Scuola di Saggezza è stata fondata ad Adyar, presso il Quartier Generale della Società Teosofica, da C. Jinarajadasa, quarto Presidente della S.T., nel 1949, per riprendere la tradizione iniziata nel 1922 da Annie Besant con il suo Brahmavidya Asrama.
La Scuola di Saggezza è riservata ai membri della S.T. affinché possano approfondire la loro comprensione della Teosofia, facendone una forza vivente nella vita quotidiana.
Gli studenti possono iscriversi a tutte o solo ad alcune delle sessioni
proposte. Molte di queste sono ora accessibili anche online.
Nel sito della Società Teosofica Internazionale si può trovare il programma completo dei prossimi mesi con le modalità di iscrizione. Questo il link diretto: https://ts-adyar.org/content/school-wisdom

Amici del Centro di Naarden
Il Centro Teosofico Internazionale “Saint Michael” di Naarden, in Olanda, la casa di tutti i teosofi europei, esiste dal 1925, quando la proprietà venne donata allo scopo di portare avanti il lavoro della Società Teosofica.
Il Centro ha un’atmosfera unica e sacra. Tutte le attività che vi si svolgono sono correlate con gli aspetti più elevati della vita, con la Fonte della Saggezza e dell’Amore e pertanto con le energie spirituali più sottili.
La missione del Centro di Naarden (https://www.itcnaarden.org/) è quella di servire l’umanità come luogo di ritiri e studi spirituali, ove le persone possano lavorare alla propria trasformazione interiore. Chi lo visita può trarne grande beneficio ed essere ispirato dalla sua potente quiete.
Per sostenerne le attività si può diventare Amici del Centro e fare una donazione. Questo il link: https://www.teosofica.org/all/Leaflet-ITC-Friends-8-screen.pdf

L’OTS ucraino costruisce un rifugio per i bambini
La guerra in Ucraina svela la drammaticità di eventi che coinvolgono tutta la popolazione, a partire dai più piccoli.
L’Ordine Teosofico di Servizio ucraino è molto attivo sia per portare aiuto ai residenti sia ai rifugiati ed è sostenuto dal molti O.T.S. di altre nazioni, fra cui quello italiano.
Una recente iniziativa è costituita nell’allestimento di un rifugio, a principale beneficio dei bambini di due scuole. L’opera è stata possibile grazie all’aiuto dell’O.T.S. degli USA, dell’Olanda e dell’Italia.
L’invasione russa, perpetrata contro tutte le regole del diritto internazionale, ha riportato indietro le lancette del tempo e mostrato quanto egoismo e quanta violenza alberghino ancora negli esseri umani.
Che la Pace possa tornare a fiorire negli uomini di tutte le nazioni.

Federazione Mondiale dei Giovani Teosofi
Negli ultimi anni abbiamo assistito a una significativa ripresa delle attività della Federazione Mondiale dei Giovani Teosofi, alla quale hanno contribuito anche i Giovani Teosofi Italiani.
I componenti della Federazione hanno provveduto ora ad eleggere i sette membri del Consiglio Direttivo, che sono: Brandon Goh (Singapore), Catalina Isaza Cantor (Colombia), Christofer See (Filippine), Elena Bessie Camplone (Italia), Merike Martsepp (Estonia/ Finlandia), Sara Ortega van Vloten (Spagna) e Seth Edwards (USA).
Ai neoeletti e a tutto il movimento dei Giovani Teosofi l’augurio sincero per un’attività ispirata alla Fratellanza Universale senza distinzioni e all’unità della vita.

La Federazione Teosofica Europea ha eletto a Milano gli Organi per il triennio 2022-2025
La Sede di Milano della Società Teosofica Italiana ha ospitato il 7 ottobre scorso le riunioni istituzionali del Consiglio Generale (che riunisce i Segretari Generali della Sezioni Nazionali che aderiscono alla Federazione) e del Comitato Esecutivo della Federazione Teosofica Europea. L’appuntamento milanese è stato importante perché la Federazione ha rinnovato i propri Organi per il triennio 2022-2025.
Tran-Thi-Kim Dieu, Presidente della Federazione dal 1995, ha deciso di lasciare la carica ed è stata quindi eletta Presidente Sabine van Osta, Segretario Generale della Sezione Belga. La Presidente uscente continuerà a lavorare a fianco della neoeletta in qualità di Vice Presidente per favorire al meglio la transizione. Per quanto riguarda le altre cariche Krista Umbjarv è stata confermata come Segretaria e Rimo Loiv come Tesoriere.
Questa la composizione del Comitato Esecutivo, che vede la riconferma di Patrizia Moschin Calvi, cui si affiancano: Els Rijneker (Olanda), Janne Vuononvirta (Finlandia), Alphonso Bayona (Spagna) e Gary Kidgell (Scozia).
Il ruolo della Federazione Europea è particolarmente importante in questo periodo di tempo perché è fondamentale che le varie realtà teosofiche nazionali dialoghino fra loro ed operino per realizzare concreti progetti che promuovano la Fratellanza Universale senza distinzioni ed il dialogo nel segno dell’Unità della Vita.
In occasione del Consiglio Generale il Segretario Generale Italiano Antonio Girardi ha espresso a Tran-Thi-Kim Dieu la riconoscenza di tutta la S.T.I. per il suo grande lavoro a favore della causa teosofica, nella certezza che il suo contributo potrà continuare anche per il futuro.
Il Segretario Generale Italiano ha anche espresso l’augurio di buon lavoro alla nuova Presidente ed all’intero Comitato Esecutivo.

Online i video delle relazioni del 108° Congresso Nazionale della S.T.I.
Le video-registrazioni delle relazioni che sono state presentate in occasione del 108° Congresso Nazionale della S.T.I., che si è svolto a Vicenza dal 17 al 19 giugno scorso, sono ora disponibili sul canale YouTube della Società Teosofica Italiana.
Sul tema del Congresso - “Teosofia e Maestri Spirituali” – sono intervenuti: Pier Giorgio Parola (“Teosofia e Maestri spirituali”), Graziella Ricci (“Il Maestro interiore, l’immaginale e la via iniziatica del cuore”), Luigi Antonio Macrì (“Religioni e Cristianesimo Esoterico in Annie Besant”), Enrico Stagni (“I Maestri e il nostro lavoro”), Diego Fayenz (“Eliphas Levi e la Società Teosofica: i Maestri visti da un’altra angolazione”), Patrizia Moschin Calvi (“Il Maestro sei tu”) e Marina De Grandis (“Il Dono dei Maestri”).
Sono consultabili anche i contributi di Sandra Sartori e Stefania Schiavo sulle attività dell’Ordine Teosofico di Servizio; di Bruna Girardi, che ha presentato i nuovi testi pubblicati dalla S.T.I. con il marchio Edizioni Teosofiche Italiane (“L’educazione come servizio” di Jiddu Krishnamurti, “Gli aiutatori invisibili” di Charles Webster Leadbeater e “Vita Impersonale – Io Sono” di Joseph Benner); di Loris Brizio, che ha ricordato Luisa Baldini e la sua arte e infine di Nicoletta Boriello che ha riferito sul recente raduno internazionale dei Giovani Teosofi, tenutosi a inizio giugno a Naarden, in Olanda, presso il Centro Teosofico Internazionale, sul tema “Percorrere il sentiero verso l’autotrasformazione”.

Online i video del 39° Congresso Europeo
Nel canale YouTube della Federazione Teosofica Europea (https://www.youtube.com/channel/UCXqtblxKsBYhlBkM0U_kmEA), sono ora disponibili le registrazioni delle conferenze tenute in occasione del 39° Congresso Europeo, svoltosi lo scorso agosto a York.
Questo il link alla playlist con tutti i video: https://youtube.com/playlist?list=PLX3FxcMIl34Kkkd3rZ8rYQPV5QYljD8fo
Il canale della Federazione, recentemente rinnovato, metterà a disposizione via via anche il materiale delle precedenti edizioni dei Congressi Europei.

Seminario sulla Meditazione a Milano
Si è svolta a Milano, presso la Sede della Società Teosofica Italiana, una giornata seminariale sul tema della meditazione, magistralmente condotta da Tran-Thi-Kim Dieu, presidente uscente della Federazione Teosofica Europea.
L’appuntamento, organizzato con il decisivo contributo operativo di Pietro Francesco Cascino, Vicepresidente del Gruppo “Ars Regia” di Milano e di Patrizia Moschin Calvi della Segreteria Generale della S.T.I., ha visto un considerevole numero di partecipanti, che hanno ben presto raggiunto la capienza massima prevista.
La giornata è stata intensa e molto armoniosa, con l’alternanza di sessioni teoriche e di esperienze pratiche, lasciando ampio spazio al dialogo fra la relatrice e i presenti.
Nella delicata e preziosa opera di traduzione si sono alternati con successo Enrico Stagni ed Elena Bessie Camplone.
A tutti i partecipanti è stato donato uno zainetto di tela, con l’emblema dell’Ordine Teosofico di Servizio, opera amorevole di Sara Gencarelli e Tobia Buscaglione. Questo aspetto ha favorito una spontanea raccolta fondi
per le attività dell’O.T.S.
L’esperienza milanese è stata prodromica ad una nuova edizione del Ritiro Silenzioso, previsto per il 2023.

Corso di Introduzione alla Teosofia - Sesta Edizione
Il mese di ottobre ha visto l’avvio della VI edizione del Corso di Introduzione alla Teosofia e alla Conoscenza della Società Teosofica. L’iniziativa continua a riscuotere un notevole interesse. Il programma del Corso, che si concluderà nel mese di dicembre, vede l’alternarsi di lezioni con l’utilizzo della piattaforma Zoom e di lezioni videoregistrate, per un totale di sette unità didattiche, cui si aggiungono due sessioni di incontri con i relatori.
L’obiettivo è quello di approfondire i temi fondamentali della Teosofia e, nel contempo, di acquisire informazioni corrette sulla storia della Società Teosofica, sulla sua azione e sulla sua realtà contemporanea.
I docenti che si alternano sono (in ordine alfabetico) Antonio Girardi, Patrizia Moschin Calvi, Pier Giorgio Parola, Graziella Ricci, Enrico Stagni. Il programma prevede anche un intervento sull’Ordine Teosofico di Servizio e sulle sue attività a cura di Sandra Sartori e Stefania Schiavo.
Sul sito internet della S.T.I. è disponibile il programma (https://www.teosofica.org/it/materiale-di-studio/formazione/corso-di-introduzionealla-teosofia-ed-alla-conoscenzadella-societa-teosofica-sesta-edizione/,667). Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria Generale della S.T.I. e-mail sti@teosofica.org telefono 0444 962921

Corso di Introduzione alle Stanze di Dzyan
Nell’ambito delle attività formative della S.T.I., il mese di ottobre ha visto anche l’avvio, in modalità di video-conferenza, del Corso di Introduzione alle Stanze di Dzyan, condotto da Pier Giorgio Parola, uno dei massimi studiosi, in ambito teosofico, del pensiero e dell’opera di Helena Petrovna Blavatsky.
Il corso, articolato in dieci lezioni a cadenza quindicinale, si concluderà nel mese di marzo del prossimo anno. Le Stanze di Dzyan costituiscono la base del pensiero teosofico e del contenuto de “La Dottrina Segreta” di Helena Petrovna Blavatsky.
Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria Generale della S.T.I.
e-mail sti@teosofica.org telefono 0444 962921.

I Mercoledì con la Società Teosofica
Proseguono regolarmente gli incontri mensili de “I Mercoledì con la Società Teosofica”, che a fine anno raggiungeranno il trentaseiesimo appuntamento.
I temi recentemente trattati sono stati: a settembre “Per una Teosofia a 360 gradi”, con l’intervento di Ermanno Vescia, storico rappresentante della Comunità Teosofica Torinese e, ad ottobre, “Scienza e Teosofia. Un dualismo apparente?”, con l’intervento di Marco Boccadoro, Vice Rappresentante Presidenziale della Società Teosofica in Svizzera. Gli appuntamenti successivi sono fissati per il 23 novembre e per il 21 dicembre.
Le informazioni sui vari incontri sono disponibili nella sezione News del sito internet della S.T.I. (https://www.teosofica.org/it/news/notizie/,361) e riportate nella Newsletter mensile.
La videoregistrazione delle serate è disponibile sul canale YouTube della Società Teosofica Italiana: https://www.youtube.com/playlist?list=PLYIYgpvyoh9QrOyAdze4B1hOoMhpq2g5y

Recensioni

“Il fornaio” e “Il poeta dei quartieri popolari”
Francesco Pisani, Socio del Gruppo “Lumen H.P.B.” di Roma, ha ottenuto un importante riconoscimento per il suo racconto breve denominato “Il fornaio”.
La giuria della X edizione del Premio Letterario Nazionale “Teatro Aurelio”, lo ha infatti premiato, nello scorso mese di settembre, con una segnalazione speciale nella sezione Narrativa breve a tema libero.
Pisani è autore del libro “Il poeta dei quartieri popolari”, pubblicato da NeP edizioni Srls di Roma, con la prefazione di Giovanni Fontana.
Vivissimi complimenti a Francesco, con l’augurio che possa continuare con successo la sua attività di scrittore.

Un nuovo modo di sentire – La religiosità “aperta” di Aldo Capitini
In questo testo, pubblicato da Graphe.it edizioni, lo studioso Roberto Fantini ripercorre con acutezza la visione religiosa e filosofica di Capitini, analizzandone il pensiero e la storia e illuminando la figura, non a tutti nota, di questo uomo straordinario, apostolo della non-violenza e della non-menzogna. Un uomo che seppe sfidare apertamente il fascismo, anche con la sua scelta vegetariana, mantenendo nel tempo una grande indipendenza culturale.
Danilo Dolci, nel suo “Omaggio a Capitini” scrive: “Poi l’ho incontrato / in alto nella torre / del Comune di Perugia, / la dimora del padre campanaro: / era basso ma vedeva lontano, impacciato a camminare / ma enormemente libero e attivo, / concentrato / ma aperto alla vita di tutti, / non ammazzava una mosca / ma era veramente un rivoluzionario, / miope ma profeta”.

Dai gruppi

Sul sito web della S.T.I. le attività dei Gruppi e dei Centri
Le attività dei Gruppi e dei Centri della Società Teosofica Italiana sono presentate, giorno per giorno, su internet e sono consultabili collegandosi al sito della S.T.I. all’indirizzo: www.teosofica.org
Aprendo la sezione “Eventi e Convegni” è possibile registrarsi accedendo così all’elenco delle riunioni e delle conferenze organizzate nelle varie località.

Seminario Teosofico a Trieste
Sabato 22 ottobre scorso la storica Sede di Trieste della Società Teosofica Italiana ha ospitato, esclusivamente in presenza, un Seminario organizzato dai Gruppi Teosofici di Venezia, Udine, Cervignano del Friuli e Trieste. Marina De Grandis, Presidente del Gruppo Teosofico di Venezia e Vicepresidente della S.T.I., ne ha curato il coordinamento.
Il tema approfondito è stato “La vita questa sconosciuta: Teosofia e conoscenza dell’Occulto”. Queste le relazioni che sono state presentate, a ciascuna delle quali è seguito un dibattito: “Alcune osservazioni sulla Trinità” (Diego Fayenz, Presidente del Gruppo di Trieste); “La ricerca del Vero dal punto di vista teosofico” (Gianni Bastiani, Presidente del Gruppo di Cervignano del Friuli); “Riflessioni sugli Scopi della Società Teosofica” (Gabriella Lepore, Presidente del Gruppo di Udine); “È possibile conoscere la Vita?” (Stefano Lazzarich, del Gruppo di Venezia). I lavori sono stati introdotti da Antonio Girardi, Presidente della Società Teosofica Italiana.

Cenacolo Teosofico
I Gruppi Teosofici di (in ordine alfabetico) Cervignano del Friuli (UD), Forlì, Modena-Reggio Emilia, Perugia, Torino, Venezia e Vicenza continuano con la loro importante esperienza del Cenacolo Teosofico, con appuntamenti mensili, in video-conferenza, che vedono i Gruppi stessi alternarsi nella scelta dei temi e dei relatori. Gli incontri, riservati ai Soci dei Gruppi, cui vengono anticipatamente forniti documenti di studio, da ottobre a dicembre 2022 sono dedicati al tema della “Sofferenza del giusto” e vedono il coinvolgimento del Gruppo Teosofico Torinese, di quello di Vicenza e di quello di Forlì.

Gemellaggio teosofico fra Venezia e Vallefiorita (CZ)
Segnaliamo la bella iniziativa promossa da Luigi Antonio Macrì, Segretario del Centro Studi di Vallefiorita (CZ) e da Marina De Grandis, Presidente del Gruppo di Venezia, con incontri periodici in videoconferenza fra le due realtà teosofiche. L’obiettivo è quello di comuni approfondimenti, con l’intervento di un relatore, cui fa seguito il dibattito fra i partecipanti.
L’appuntamento del 10 ottobre scorso, ampiamente partecipato, ha trattato il tema dei Maestri di Saggezza e visto la relazione introduttiva di Dario Leone.

Gruppo di Cervignano
Con il rinnovo delle cariche sociali del 9 luglio scorso il Gruppo di Cervignano del Friuli (UD) ha riconfermato, all’unanimità, il Fratello Gianni Bastiani alla presidenza. Alenka Jeric è stata invece designata quale Vicepresidente, Franco Di Lodovico quale Segretario e Orietta Di Lodovico ricoprirà la carica di Tesoriere. Riconfermate come Amministratrice della sede del Gruppo Adriana Volpato e come Responsabile per le iniziative dell’Ordine Teosofico di Servizio Gabriella De Luca.
La Segreteria Generale augura a tutto il Gruppo un buon lavoro teosofico, nel segno della fratellanza e della continuità con l’opera di Renato De Grandis, pioniere della presenza teosofica a Cervignano.

Gruppo di Vicenza
Anche il Gruppo “Aurora” di Vicenza ha provveduto al rinnovo delle Cariche sociali: il 20 settembre scorso l’Assemblea ha riconfermato alla Presidenza Enrico Stagni ed eletto membri del Consiglio Direttivo Tobia Buscaglione, Claudia Danieli, Antonio Facchin, Sara Gencarelli, Tiziana Marini e Patrizia Moschin Calvi. Auguri a tutto il Direttivo per un proficuo lavoro teosofico nel segno del Bello, del Buono e del Vero.

Gruppo di Cuneo-Mondovì
I Fratelli e le Sorelle del Gruppo di Cuneo-Mondovì si sono riuniti per l’Assemblea dei Soci il 21 settembre scorso per il rinnovo delle cariche sociali riconfermando alla Presidenza, per i prossimi tre anni, Laura Bessone, così come Erica Longo alla Vicepresidenza; Segretari saranno Elena Bessone e Gabriele Carazza. La presenza della Teosofia in terra cuneese si ricollega con l’opera, ricca di umanità e di conoscenza, di Cesarina Blangetti Montà e del prof. Di Gangi. A tutto il Gruppo l’augurio di un sereno lavoro sulla via del Servizio.

Gruppo “Ars Regia” di Milano
Il 24 settembre scorso si è riunita l’Assemblea Ordinaria dei Soci del Gruppo “Ars Regia”, che ha provveduto al rinnovo delle cariche sociali per il prossimo triennio.
Sono stati eletti: Graziella Ricci (Presidente), Pietro Francesco Cascino (Vice Presidente), Giorgio Manera (Segretario/Tesoriere) e i Consiglieri Luigi Marsi, Barbara Monici, Ghino Mori e Raffaella Puricelli.
Il Gruppo “Ars Regia” è una presenza storica nella vita teosofica milanese ed ha l’onore e l’onere di gestire la sede della S.T.I. nella città meneghina.
Alla Presidente Graziella Ricci ed a tutto il Consiglio Direttivo l’augurio fraterno di un lavoro proficuo e ricco di positivi sviluppi nel segno degli Scopi della S.T.

Gruppo “Humanitas” di Napoli
Nella riunione del 5 ottobre 2022 è stato rieletto Presidente del Gruppo “Humanitas” di Napoli Raffaele Fusco Regina, mentre Maria Luisa Stornaiuolo fungerà da Segretaria e Stella De Luca ricoprirà la carica di Tesoriere.
La presenza della Società Teosofica a Napoli è di antica data e questo storico Gruppo è stato fondato nel 1924.
Al Fratello Raffaele Fusco Regina e agli altri Soci va un forte pensiero di fraterna vicinanza, con l’augurio di buon lavoro teosofico.

Centro Studi Teosofici “Besant-Arundale”
Il Centro Studi “Besant-Arundale” di Trecate (NO) ci informa che il Fratello Giorgio Pisani è stato riconfermato alla carica di Segretario mentre Maria Luisa Zanaria fungerà da Segretaria.
Il lavoro di questo Centro Novarese si ricollega all’opera teosofica e di servizio del prof. Bernardino del Boca, uno degli artefici più significativi della diffusione della Teosofia nel nostro Paese.
Al Fratello Giorgio e alla Sorella Maria Luisa l’augurio per una proficua opera di testimonianza della Società Teosofica in terra novarese.

Novembre-dicembre 2022

Anno LXXVIII - N.11-12
cover novembre-dicembre 2022

La Rivista Italiana di Teosofia esce con cadenza bimestrale. L'invio avviene tramite il servizio postale. In alternativa è possibile riceverla anche in formato PDF. Il costo dell'abbonamento annuo è fissato in euro 25,00 per l’Italia e per l’Estero in euro 45,00 (formato cartaceo) o 25,00 (invio in PDF). Il versamento può essere effettuato: tramite bollettino sul conto corrente postale numero 55010367, intestato a Società Teosofica Italiana APS - Tesoreria; tramite bonifico al conto Bancoposta: Società Teosofica Italiana APS - CODICE IBAN: IT93 D076 0111 8000 0005 5010 367; oppure con PayPal: https://www.eti-edizioni.it/collane-libri-e-dvd/770-rivista-italiana-di-teosofia.html

Incontrare la vita, nuova in ogni istante
A. Girardi 1

Alcune riflessioni su Teosofia e Società Teosofica
G. Ricci 2

Per non dimenticare
7

L’Istruttore (I Gradini d’Oro)
A. Sri Ram Rajan 8

For the Greater Good of God
P. Conte 11

Non c’è via per la pace. La pace è la via
A. Colagorssi 15

Pace è fluire nell’esistenza oltre la mente
A. Bellentani 21

Giovanni Pico della Mirandola e la Teosofia
G. Sabetta 25

La realtà teosofica romana da fine Ottocento a oggi
A. Girardi 32

Pagine dalla letteratura teosofica
36

Testi per l’intuizione [LXXII]
37

A Perugia un approfondimento sulla storia della S.T.I.
38

L’Ordine Teosofico di Servizio: molti progetti, un solo cuore
39

Segnalazioni
41

Recensioni
44

Dai Gruppi
44

Al di là del velo
45

Incontrare la vita, nuova in ogni istante

Il tempo accompagna e segna la vita degli esseri umani, stretti in un ciclo in cui è possibile percepire le linee di crescita, sviluppo, maturità e progressiva decadenza non solo del corpo ma anche dell’apparato emotivo e della mente nei suoi aspetti funzionali concreti. Parallelamente, il principio spirituale che pervade tutti gli esseri e tutta la manifestazione conserva pienamente la sua forza, la sua creatività, la sua capacità di relazionarsi con il mondo archetipale. E l’intuizione può accompagnare ogni giorno della vita.
Così l’essere umano appare figlio del tempo ma con un quid che, in modo permanente, lo collega alla dimensione dell’eterno e dell’infinito.
Questo aspetto può essere colto appieno quando si ha la possibilità di vivere il momento, il qui e ora, non certamente nell’ottica di una visione superficiale della vita, quanto piuttosto della capacità di concentrare mente e cuore in una sorta di impeccabilità della visione, dell’azione, trasformando il fare nella dimensione della meditazione e infrangendo così il muro apparente che esiste fra l’osservatore e la cosa osservata.
Il tempo mentale dell’individuo ha quindi la possibilità di liberarsi dal carico dei condizionamenti e delle cristallizzazioni derivanti dall’esperienza e di aprirsi alla dimensione dell’essere.
Il servizio, il perdono e la riconoscenza possono essere elementi importanti per favorire un processo di consapevolezza basato non sull’informazione ma sull’intuizione e sulla dimensione del silenzio.
Helena Petrovna Blavatsky ne “La Voce del Silenzio” ci parla proprio di questo e ci suggerisce di prendere coscienza della nostra ignoranza, evocando cosi il socratico “sapere di non sapere”.
Jiddu Krishnamurti, eletto figlio - lo si voglia o non lo si voglia - del pensiero teosofico, ha indagato e fatto indagare con grande passione questi aspetti della vita e della conoscenza e anche le grandi possibilità dell’essere umano, ricordando costantemente che “la rigenerazione interiore deve essere spontanea, intelligente, non coatta. Noi dobbiamo, in primo luogo, cercare la Realtà e così soltanto ci saranno per noi Ordine e Pace”.
Da millenni l’essere umano cerca la soluzione dei suoi problemi, sia a livello individuale sia sociale, con logiche dominate dal pensiero separativo, dalla dimensione dell’avere e dalla violenza. I risultati sono sotto gli occhi di tutti: il pianeta è in uno stato di acuta sofferenza, la povertà e l’indigenza sono largamente diffuse, l’infelicità è il sentimento prevalente e ogni occasione è buona per scatenare lotte e conflitti, a tutti i livelli. È evidente che le metodiche fin qui adottate non portano l’essere umano alla dimensione dell’armonia e della felicità.
È necessario un cambio di passo che, paradossalmente, faccia tesoro delle conoscenze e delle pratiche di vita che l’Eterna Saggezza ha donato generosamente nel corso dei secoli e che oggi sono a disposizione di tutti gli Esseri di Buona Volontà. Così, silentemente ma in modo prepotente, il cuore dell’essere umano potrà ispirare un vero cambiamento basato sulla bellezza e sulla bontà.
Anche per questo il ruolo oggi della Società Teosofica è particolarmente importante, legato com’è a una sperimentazione sul piano della Fratellanza Universale senza distinzioni.
Ci possono essere di ispirazione queste parole di Jiddu Krishnamurti: “La verità è sempre nuova: è vedere lo stesso sorriso e vederlo per la prima volta, è vedere la stessa persona e vederla per la prima volta, è vedere i rami di una palma mossi dal vento come qualcosa che non abbiamo mai visto, è incontrare la vita, nuova in ogni istante”.

Antonio Girardi

Segnalazioni

La Società Teosofica Italiana è un’Associazione di promozione Sociale
La Società Teosofica Italiana è stata regolarmente iscritta al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore.
Il Decreto porta la data dell’11 agosto 2022 e il numero di iscrizione è il 31654.
Dall’autorità amministrativa non sono state richieste modifiche allo Statuto adottato nell’Assemblea dei Soci del 30 aprile scorso, a testimonianza dell’accuratezza con cui è stata portata avanti la procedura.
Per la Società Teosofica Italiana è sicuramente il conseguimento di un traguardo importante che la inserisce a pieno titolo tra le Associazioni di Promozione Sociale.
Quando i nostri predecessori, per principale merito dell’allora Segretario Generale Edoardo Bratina, dell’allora Tesoriere Bruno Giolo e del Presidente del Gruppo Teosofico “Veritas” di Forlì Arnaldo Matteucci riuscirono, nel 1980, ad ottenere per la S.T.I. la qualifica di Ente Morale ebbero come obbiettivo quello di far sì che la Comunità Teosofica Italiana uscisse dall’alveo di ogni incertezza giuridica e si qualificasse a pieno titolo nell’ambito delle Associazioni Giuridiche Riconosciute.
Essere diventati oggi una Associazione di Promozione Sociale è un ulteriore passaggio, che si collega pienamente a quanto fatto dai nostri predecessori e che, al di là degli indubbi vantaggi fiscali, vuole testimoniare la volontà della S.T.I. di portare un contributo positivo alla crescita della società in cui è inserita. Il tutto senza dimenticare la nostra Tradizione e i nostri Tre Scopi fondamentali.

Quote associative alla Società Teosofica Italiana e abbonamento alla “Rivista Italiana di Teosofia” per il 2023
È il momento del rinnovo delle quote associative di adesione alla Società Teosofica Italiana per l’anno 2023.
Essere socio della S.T.I. ha soprattutto un valore ideale e si collega direttamente allo scopo della Fratellanza Universale senza distinzioni.
Per il 2023 il Consiglio Generale della S.T.I. ha confermato le quote in essere e cioè: quota associativa euro 35,00 indivisibili (comprende anche l’abbonamento alla Rivista Italiana di Teosofia, che è l’organo statutario di informazione istituzionale); quota associativa per residenti all’estero euro 50,00 (comprende anche l’abbonamento alla Rivista Italiana di Teosofia, la differenza è dovuta alle maggiori spese postali di spedizione della RIT); quota di ingresso per i nuovi soci euro 50,00 (solo per il primo anno, comprende anche l’abbonamento alla Rivista Italiana di Teosofia); quota socio sostenitore (con abbonamento) euro 100,00; quota socio benemerito vitalizio (con abbonamento) euro 2.000,00.
Abbonamento alla Rivista Italiana di Teosofia (per non soci) euro 25,00; abbonamento estero euro 45,00.
I Soci indipendenti e gli Abbonati potranno provvedere direttamente al versamento sul c.c.p. n. 55010367 intestato alla Società Teosofica Italiana - Tesoreria, oppure potranno inviare un bonifico bancario intestato a: Società Teosofica Italiana - Tesoreria, sul conto Bancoposta della S.T.I. codice IBAN: IT93 D076 0111 8000 0005 5010367.
I Soci dei Gruppi e dei Centri provvederanno invece al rinnovo contattando i Presidenti dei Gruppi o i Segretari dei Centri di appartenenza.
È possibile anche richiedere l’invio della R.I.T. in modalità elettronica, via e-mail, in formato PDF. L’opzione è alternativa a quella dell’invio cartaceo.
Si ricorda che la Società Teosofica Italiana è stata riconosciuta come Associazione di Promozione Sociale. I soggetti che effettuano donazioni godono quindi dei benefici fiscali previsti dalla legge, purché dette donazioni siano univocamente identificabili e tracciabili e quindi versate tramite bonifico o conto corrente postale. Inoltre le stesse devono essere tenute distinte dalle quote associative (che non godono degli stessi benefici).

FAQ su Teosofia e Società Teosofica
Società Teosofica ha l’esigenza di trovare risposte chiare alle domande che possono sorgere spontaneamente sia sul significato della Teosofia e dei suoi contenuti sia sull’attività della Società Teosofica e sulla sua organizzazione.
Per favorire un’informazione semplice, completa e doverosamente trasparente è stata inserita nel sito internet della S.T.I. una rubrica che riguarda proprio le FAQ, le domande che più frequentemente vengono poste sulla Teosofia e sulla Società Teosofica: https://www.teosofica.org/it/faq/,619
Naturalmente tutto questo non esclude la possibilità di un contatto diretto, che in ambito teosofico è sempre il benvenuto: sti@teosofica.org

147° Convenzione Internazionale della Società Teosofica
“La nostra responsabilità in un mondo interconnesso” è il titolo della 147° Convenzione Internazionale della Società Teosofica, che si svolgerà ad Adyar, presso il Quartiere Generale della Società, dal 31 dicembre 2022 al 4 gennaio 2023 (http://convention.ts-adyar.org).
Sarà una splendida occasione per ritornare in questo luogo così pregno di storia e di spiritualità. Inoltre, dopo lunghi e accurati lavori di restauro, sarà possibile soggiornare presso le Leadbeater Chambers, rinnovate come camere a due letti.
Le prenotazioni sono già aperte al seguente link: https://linktr.ee/tsadyar
Sarà possibile seguire i lavori della Convenzione anche online, registrandosi e facendo una donazione a partire da 10 dollari.

Il lato nascosto delle cose
Dal 27 al 29 dicembre 2022 si terrà ad Adyar (Chennai, India), presso il Blavatsky Bungalow del Quartiere Generale della Società Teosofica, il raduno dei Giovani Teosofi.
Il tema dell’evento sarà: “Il lato nascosto delle cose”, che riprende il titolo del celebre libro di Charles Webster Leadbeater e il programma prevede momenti di studio, riflessione e contemplazione, nonché attività ricreative come tour a piedi nel campus e l’ormai celebre incontro intorno al falò a chiusura delle giornate.
Per incentivare la partecipazione il pacchetto completo (soggiorno + pasti), ha un costo di 40 dollari per i tre giorni.
https://www.ts-adyar.org/event/hidden-side-things

Scuola di Saggezza
La Scuola di Saggezza è stata fondata ad Adyar, presso il Quartier Generale della Società Teosofica, da C. Jinarajadasa, quarto Presidente della S.T., nel 1949, per riprendere la tradizione iniziata nel 1922 da Annie Besant con il suo Brahmavidya Asrama.
La Scuola di Saggezza è riservata ai membri della S.T. affinché possano approfondire la loro comprensione della Teosofia, facendone una forza vivente nella vita quotidiana.
Gli studenti possono iscriversi a tutte o solo ad alcune delle sessioni
proposte. Molte di queste sono ora accessibili anche online.
Nel sito della Società Teosofica Internazionale si può trovare il programma completo dei prossimi mesi con le modalità di iscrizione. Questo il link diretto: https://ts-adyar.org/content/school-wisdom

Amici del Centro di Naarden
Il Centro Teosofico Internazionale “Saint Michael” di Naarden, in Olanda, la casa di tutti i teosofi europei, esiste dal 1925, quando la proprietà venne donata allo scopo di portare avanti il lavoro della Società Teosofica.
Il Centro ha un’atmosfera unica e sacra. Tutte le attività che vi si svolgono sono correlate con gli aspetti più elevati della vita, con la Fonte della Saggezza e dell’Amore e pertanto con le energie spirituali più sottili.
La missione del Centro di Naarden (https://www.itcnaarden.org/) è quella di servire l’umanità come luogo di ritiri e studi spirituali, ove le persone possano lavorare alla propria trasformazione interiore. Chi lo visita può trarne grande beneficio ed essere ispirato dalla sua potente quiete.
Per sostenerne le attività si può diventare Amici del Centro e fare una donazione. Questo il link: https://www.teosofica.org/all/Leaflet-ITC-Friends-8-screen.pdf

L’OTS ucraino costruisce un rifugio per i bambini
La guerra in Ucraina svela la drammaticità di eventi che coinvolgono tutta la popolazione, a partire dai più piccoli.
L’Ordine Teosofico di Servizio ucraino è molto attivo sia per portare aiuto ai residenti sia ai rifugiati ed è sostenuto dal molti O.T.S. di altre nazioni, fra cui quello italiano.
Una recente iniziativa è costituita nell’allestimento di un rifugio, a principale beneficio dei bambini di due scuole. L’opera è stata possibile grazie all’aiuto dell’O.T.S. degli USA, dell’Olanda e dell’Italia.
L’invasione russa, perpetrata contro tutte le regole del diritto internazionale, ha riportato indietro le lancette del tempo e mostrato quanto egoismo e quanta violenza alberghino ancora negli esseri umani.
Che la Pace possa tornare a fiorire negli uomini di tutte le nazioni.

Federazione Mondiale dei Giovani Teosofi
Negli ultimi anni abbiamo assistito a una significativa ripresa delle attività della Federazione Mondiale dei Giovani Teosofi, alla quale hanno contribuito anche i Giovani Teosofi Italiani.
I componenti della Federazione hanno provveduto ora ad eleggere i sette membri del Consiglio Direttivo, che sono: Brandon Goh (Singapore), Catalina Isaza Cantor (Colombia), Christofer See (Filippine), Elena Bessie Camplone (Italia), Merike Martsepp (Estonia/ Finlandia), Sara Ortega van Vloten (Spagna) e Seth Edwards (USA).
Ai neoeletti e a tutto il movimento dei Giovani Teosofi l’augurio sincero per un’attività ispirata alla Fratellanza Universale senza distinzioni e all’unità della vita.

La Federazione Teosofica Europea ha eletto a Milano gli Organi per il triennio 2022-2025
La Sede di Milano della Società Teosofica Italiana ha ospitato il 7 ottobre scorso le riunioni istituzionali del Consiglio Generale (che riunisce i Segretari Generali della Sezioni Nazionali che aderiscono alla Federazione) e del Comitato Esecutivo della Federazione Teosofica Europea. L’appuntamento milanese è stato importante perché la Federazione ha rinnovato i propri Organi per il triennio 2022-2025.
Tran-Thi-Kim Dieu, Presidente della Federazione dal 1995, ha deciso di lasciare la carica ed è stata quindi eletta Presidente Sabine van Osta, Segretario Generale della Sezione Belga. La Presidente uscente continuerà a lavorare a fianco della neoeletta in qualità di Vice Presidente per favorire al meglio la transizione. Per quanto riguarda le altre cariche Krista Umbjarv è stata confermata come Segretaria e Rimo Loiv come Tesoriere.
Questa la composizione del Comitato Esecutivo, che vede la riconferma di Patrizia Moschin Calvi, cui si affiancano: Els Rijneker (Olanda), Janne Vuononvirta (Finlandia), Alphonso Bayona (Spagna) e Gary Kidgell (Scozia).
Il ruolo della Federazione Europea è particolarmente importante in questo periodo di tempo perché è fondamentale che le varie realtà teosofiche nazionali dialoghino fra loro ed operino per realizzare concreti progetti che promuovano la Fratellanza Universale senza distinzioni ed il dialogo nel segno dell’Unità della Vita.
In occasione del Consiglio Generale il Segretario Generale Italiano Antonio Girardi ha espresso a Tran-Thi-Kim Dieu la riconoscenza di tutta la S.T.I. per il suo grande lavoro a favore della causa teosofica, nella certezza che il suo contributo potrà continuare anche per il futuro.
Il Segretario Generale Italiano ha anche espresso l’augurio di buon lavoro alla nuova Presidente ed all’intero Comitato Esecutivo.

Online i video delle relazioni del 108° Congresso Nazionale della S.T.I.
Le video-registrazioni delle relazioni che sono state presentate in occasione del 108° Congresso Nazionale della S.T.I., che si è svolto a Vicenza dal 17 al 19 giugno scorso, sono ora disponibili sul canale YouTube della Società Teosofica Italiana.
Sul tema del Congresso - “Teosofia e Maestri Spirituali” – sono intervenuti: Pier Giorgio Parola (“Teosofia e Maestri spirituali”), Graziella Ricci (“Il Maestro interiore, l’immaginale e la via iniziatica del cuore”), Luigi Antonio Macrì (“Religioni e Cristianesimo Esoterico in Annie Besant”), Enrico Stagni (“I Maestri e il nostro lavoro”), Diego Fayenz (“Eliphas Levi e la Società Teosofica: i Maestri visti da un’altra angolazione”), Patrizia Moschin Calvi (“Il Maestro sei tu”) e Marina De Grandis (“Il Dono dei Maestri”).
Sono consultabili anche i contributi di Sandra Sartori e Stefania Schiavo sulle attività dell’Ordine Teosofico di Servizio; di Bruna Girardi, che ha presentato i nuovi testi pubblicati dalla S.T.I. con il marchio Edizioni Teosofiche Italiane (“L’educazione come servizio” di Jiddu Krishnamurti, “Gli aiutatori invisibili” di Charles Webster Leadbeater e “Vita Impersonale – Io Sono” di Joseph Benner); di Loris Brizio, che ha ricordato Luisa Baldini e la sua arte e infine di Nicoletta Boriello che ha riferito sul recente raduno internazionale dei Giovani Teosofi, tenutosi a inizio giugno a Naarden, in Olanda, presso il Centro Teosofico Internazionale, sul tema “Percorrere il sentiero verso l’autotrasformazione”.

Online i video del 39° Congresso Europeo
Nel canale YouTube della Federazione Teosofica Europea (https://www.youtube.com/channel/UCXqtblxKsBYhlBkM0U_kmEA), sono ora disponibili le registrazioni delle conferenze tenute in occasione del 39° Congresso Europeo, svoltosi lo scorso agosto a York.
Questo il link alla playlist con tutti i video: https://youtube.com/playlist?list=PLX3FxcMIl34Kkkd3rZ8rYQPV5QYljD8fo
Il canale della Federazione, recentemente rinnovato, metterà a disposizione via via anche il materiale delle precedenti edizioni dei Congressi Europei.

Seminario sulla Meditazione a Milano
Si è svolta a Milano, presso la Sede della Società Teosofica Italiana, una giornata seminariale sul tema della meditazione, magistralmente condotta da Tran-Thi-Kim Dieu, presidente uscente della Federazione Teosofica Europea.
L’appuntamento, organizzato con il decisivo contributo operativo di Pietro Francesco Cascino, Vicepresidente del Gruppo “Ars Regia” di Milano e di Patrizia Moschin Calvi della Segreteria Generale della S.T.I., ha visto un considerevole numero di partecipanti, che hanno ben presto raggiunto la capienza massima prevista.
La giornata è stata intensa e molto armoniosa, con l’alternanza di sessioni teoriche e di esperienze pratiche, lasciando ampio spazio al dialogo fra la relatrice e i presenti.
Nella delicata e preziosa opera di traduzione si sono alternati con successo Enrico Stagni ed Elena Bessie Camplone.
A tutti i partecipanti è stato donato uno zainetto di tela, con l’emblema dell’Ordine Teosofico di Servizio, opera amorevole di Sara Gencarelli e Tobia Buscaglione. Questo aspetto ha favorito una spontanea raccolta fondi
per le attività dell’O.T.S.
L’esperienza milanese è stata prodromica ad una nuova edizione del Ritiro Silenzioso, previsto per il 2023.

Corso di Introduzione alla Teosofia - Sesta Edizione
Il mese di ottobre ha visto l’avvio della VI edizione del Corso di Introduzione alla Teosofia e alla Conoscenza della Società Teosofica. L’iniziativa continua a riscuotere un notevole interesse. Il programma del Corso, che si concluderà nel mese di dicembre, vede l’alternarsi di lezioni con l’utilizzo della piattaforma Zoom e di lezioni videoregistrate, per un totale di sette unità didattiche, cui si aggiungono due sessioni di incontri con i relatori.
L’obiettivo è quello di approfondire i temi fondamentali della Teosofia e, nel contempo, di acquisire informazioni corrette sulla storia della Società Teosofica, sulla sua azione e sulla sua realtà contemporanea.
I docenti che si alternano sono (in ordine alfabetico) Antonio Girardi, Patrizia Moschin Calvi, Pier Giorgio Parola, Graziella Ricci, Enrico Stagni. Il programma prevede anche un intervento sull’Ordine Teosofico di Servizio e sulle sue attività a cura di Sandra Sartori e Stefania Schiavo.
Sul sito internet della S.T.I. è disponibile il programma (https://www.teosofica.org/it/materiale-di-studio/formazione/corso-di-introduzionealla-teosofia-ed-alla-conoscenzadella-societa-teosofica-sesta-edizione/,667). Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria Generale della S.T.I. e-mail sti@teosofica.org telefono 0444 962921

Corso di Introduzione alle Stanze di Dzyan
Nell’ambito delle attività formative della S.T.I., il mese di ottobre ha visto anche l’avvio, in modalità di video-conferenza, del Corso di Introduzione alle Stanze di Dzyan, condotto da Pier Giorgio Parola, uno dei massimi studiosi, in ambito teosofico, del pensiero e dell’opera di Helena Petrovna Blavatsky.
Il corso, articolato in dieci lezioni a cadenza quindicinale, si concluderà nel mese di marzo del prossimo anno. Le Stanze di Dzyan costituiscono la base del pensiero teosofico e del contenuto de “La Dottrina Segreta” di Helena Petrovna Blavatsky.
Per ulteriori informazioni contattare la Segreteria Generale della S.T.I.
e-mail sti@teosofica.org telefono 0444 962921.

I Mercoledì con la Società Teosofica
Proseguono regolarmente gli incontri mensili de “I Mercoledì con la Società Teosofica”, che a fine anno raggiungeranno il trentaseiesimo appuntamento.
I temi recentemente trattati sono stati: a settembre “Per una Teosofia a 360 gradi”, con l’intervento di Ermanno Vescia, storico rappresentante della Comunità Teosofica Torinese e, ad ottobre, “Scienza e Teosofia. Un dualismo apparente?”, con l’intervento di Marco Boccadoro, Vice Rappresentante Presidenziale della Società Teosofica in Svizzera. Gli appuntamenti successivi sono fissati per il 23 novembre e per il 21 dicembre.
Le informazioni sui vari incontri sono disponibili nella sezione News del sito internet della S.T.I. (https://www.teosofica.org/it/news/notizie/,361) e riportate nella Newsletter mensile.
La videoregistrazione delle serate è disponibile sul canale YouTube della Società Teosofica Italiana: https://www.youtube.com/playlist?list=PLYIYgpvyoh9QrOyAdze4B1hOoMhpq2g5y

Recensioni

“Il fornaio” e “Il poeta dei quartieri popolari”
Francesco Pisani, Socio del Gruppo “Lumen H.P.B.” di Roma, ha ottenuto un importante riconoscimento per il suo racconto breve denominato “Il fornaio”.
La giuria della X edizione del Premio Letterario Nazionale “Teatro Aurelio”, lo ha infatti premiato, nello scorso mese di settembre, con una segnalazione speciale nella sezione Narrativa breve a tema libero.
Pisani è autore del libro “Il poeta dei quartieri popolari”, pubblicato da NeP edizioni Srls di Roma, con la prefazione di Giovanni Fontana.
Vivissimi complimenti a Francesco, con l’augurio che possa continuare con successo la sua attività di scrittore.

Un nuovo modo di sentire – La religiosità “aperta” di Aldo Capitini
In questo testo, pubblicato da Graphe.it edizioni, lo studioso Roberto Fantini ripercorre con acutezza la visione religiosa e filosofica di Capitini, analizzandone il pensiero e la storia e illuminando la figura, non a tutti nota, di questo uomo straordinario, apostolo della non-violenza e della non-menzogna. Un uomo che seppe sfidare apertamente il fascismo, anche con la sua scelta vegetariana, mantenendo nel tempo una grande indipendenza culturale.
Danilo Dolci, nel suo “Omaggio a Capitini” scrive: “Poi l’ho incontrato / in alto nella torre / del Comune di Perugia, / la dimora del padre campanaro: / era basso ma vedeva lontano, impacciato a camminare / ma enormemente libero e attivo, / concentrato / ma aperto alla vita di tutti, / non ammazzava una mosca / ma era veramente un rivoluzionario, / miope ma profeta”.

Dai gruppi

Sul sito web della S.T.I. le attività dei Gruppi e dei Centri
Le attività dei Gruppi e dei Centri della Società Teosofica Italiana sono presentate, giorno per giorno, su internet e sono consultabili collegandosi al sito della S.T.I. all’indirizzo: www.teosofica.org
Aprendo la sezione “Eventi e Convegni” è possibile registrarsi accedendo così all’elenco delle riunioni e delle conferenze organizzate nelle varie località.

Seminario Teosofico a Trieste
Sabato 22 ottobre scorso la storica Sede di Trieste della Società Teosofica Italiana ha ospitato, esclusivamente in presenza, un Seminario organizzato dai Gruppi Teosofici di Venezia, Udine, Cervignano del Friuli e Trieste. Marina De Grandis, Presidente del Gruppo Teosofico di Venezia e Vicepresidente della S.T.I., ne ha curato il coordinamento.
Il tema approfondito è stato “La vita questa sconosciuta: Teosofia e conoscenza dell’Occulto”. Queste le relazioni che sono state presentate, a ciascuna delle quali è seguito un dibattito: “Alcune osservazioni sulla Trinità” (Diego Fayenz, Presidente del Gruppo di Trieste); “La ricerca del Vero dal punto di vista teosofico” (Gianni Bastiani, Presidente del Gruppo di Cervignano del Friuli); “Riflessioni sugli Scopi della Società Teosofica” (Gabriella Lepore, Presidente del Gruppo di Udine); “È possibile conoscere la Vita?” (Stefano Lazzarich, del Gruppo di Venezia). I lavori sono stati introdotti da Antonio Girardi, Presidente della Società Teosofica Italiana.

Cenacolo Teosofico
I Gruppi Teosofici di (in ordine alfabetico) Cervignano del Friuli (UD), Forlì, Modena-Reggio Emilia, Perugia, Torino, Venezia e Vicenza continuano con la loro importante esperienza del Cenacolo Teosofico, con appuntamenti mensili, in video-conferenza, che vedono i Gruppi stessi alternarsi nella scelta dei temi e dei relatori. Gli incontri, riservati ai Soci dei Gruppi, cui vengono anticipatamente forniti documenti di studio, da ottobre a dicembre 2022 sono dedicati al tema della “Sofferenza del giusto” e vedono il coinvolgimento del Gruppo Teosofico Torinese, di quello di Vicenza e di quello di Forlì.

Gemellaggio teosofico fra Venezia e Vallefiorita (CZ)
Segnaliamo la bella iniziativa promossa da Luigi Antonio Macrì, Segretario del Centro Studi di Vallefiorita (CZ) e da Marina De Grandis, Presidente del Gruppo di Venezia, con incontri periodici in videoconferenza fra le due realtà teosofiche. L’obiettivo è quello di comuni approfondimenti, con l’intervento di un relatore, cui fa seguito il dibattito fra i partecipanti.
L’appuntamento del 10 ottobre scorso, ampiamente partecipato, ha trattato il tema dei Maestri di Saggezza e visto la relazione introduttiva di Dario Leone.

Gruppo di Cervignano
Con il rinnovo delle cariche sociali del 9 luglio scorso il Gruppo di Cervignano del Friuli (UD) ha riconfermato, all’unanimità, il Fratello Gianni Bastiani alla presidenza. Alenka Jeric è stata invece designata quale Vicepresidente, Franco Di Lodovico quale Segretario e Orietta Di Lodovico ricoprirà la carica di Tesoriere. Riconfermate come Amministratrice della sede del Gruppo Adriana Volpato e come Responsabile per le iniziative dell’Ordine Teosofico di Servizio Gabriella De Luca.
La Segreteria Generale augura a tutto il Gruppo un buon lavoro teosofico, nel segno della fratellanza e della continuità con l’opera di Renato De Grandis, pioniere della presenza teosofica a Cervignano.

Gruppo di Vicenza
Anche il Gruppo “Aurora” di Vicenza ha provveduto al rinnovo delle Cariche sociali: il 20 settembre scorso l’Assemblea ha riconfermato alla Presidenza Enrico Stagni ed eletto membri del Consiglio Direttivo Tobia Buscaglione, Claudia Danieli, Antonio Facchin, Sara Gencarelli, Tiziana Marini e Patrizia Moschin Calvi. Auguri a tutto il Direttivo per un proficuo lavoro teosofico nel segno del Bello, del Buono e del Vero.

Gruppo di Cuneo-Mondovì
I Fratelli e le Sorelle del Gruppo di Cuneo-Mondovì si sono riuniti per l’Assemblea dei Soci il 21 settembre scorso per il rinnovo delle cariche sociali riconfermando alla Presidenza, per i prossimi tre anni, Laura Bessone, così come Erica Longo alla Vicepresidenza; Segretari saranno Elena Bessone e Gabriele Carazza. La presenza della Teosofia in terra cuneese si ricollega con l’opera, ricca di umanità e di conoscenza, di Cesarina Blangetti Montà e del prof. Di Gangi. A tutto il Gruppo l’augurio di un sereno lavoro sulla via del Servizio.

Gruppo “Ars Regia” di Milano
Il 24 settembre scorso si è riunita l’Assemblea Ordinaria dei Soci del Gruppo “Ars Regia”, che ha provveduto al rinnovo delle cariche sociali per il prossimo triennio.
Sono stati eletti: Graziella Ricci (Presidente), Pietro Francesco Cascino (Vice Presidente), Giorgio Manera (Segretario/Tesoriere) e i Consiglieri Luigi Marsi, Barbara Monici, Ghino Mori e Raffaella Puricelli.
Il Gruppo “Ars Regia” è una presenza storica nella vita teosofica milanese ed ha l’onore e l’onere di gestire la sede della S.T.I. nella città meneghina.
Alla Presidente Graziella Ricci ed a tutto il Consiglio Direttivo l’augurio fraterno di un lavoro proficuo e ricco di positivi sviluppi nel segno degli Scopi della S.T.

Gruppo “Humanitas” di Napoli
Nella riunione del 5 ottobre 2022 è stato rieletto Presidente del Gruppo “Humanitas” di Napoli Raffaele Fusco Regina, mentre Maria Luisa Stornaiuolo fungerà da Segretaria e Stella De Luca ricoprirà la carica di Tesoriere.
La presenza della Società Teosofica a Napoli è di antica data e questo storico Gruppo è stato fondato nel 1924.
Al Fratello Raffaele Fusco Regina e agli altri Soci va un forte pensiero di fraterna vicinanza, con l’augurio di buon lavoro teosofico.

Centro Studi Teosofici “Besant-Arundale”
Il Centro Studi “Besant-Arundale” di Trecate (NO) ci informa che il Fratello Giorgio Pisani è stato riconfermato alla carica di Segretario mentre Maria Luisa Zanaria fungerà da Segretaria.
Il lavoro di questo Centro Novarese si ricollega all’opera teosofica e di servizio del prof. Bernardino del Boca, uno degli artefici più significativi della diffusione della Teosofia nel nostro Paese.
Al Fratello Giorgio e alla Sorella Maria Luisa l’augurio per una proficua opera di testimonianza della Società Teosofica in terra novarese.