18 ottobre 2019

Pagine dalla letteratura teosofica

Pagine dalla letteratura teosofica
“La Dottrina Segreta – II Volume, Cosmogenesi" di H.P. Blavatsky, (Edizioni Teosofiche Italiane, Vicenza, 2010), p. 85. Pubblicato sulla Rivista Italiana di Teosofia di agosto-settembre 2019.

Da dove viene questo simbolo universale? L’Uovo fu incluso nella Cosmogonia di tutti i popoli della terra quale segno sacro e fu venerato tanto per la sua forma quanto per il suo mistero interiore. Fin dall’inizio delle primissime concezioni mentali dell’uomo esso è stato considerato il simbolo rappresentante nel miglior modo possibile l’origine e il segreto dell’Essere. Lo sviluppo graduale del germe impercettibile dentro al guscio chiuso, il lavoro interiore che, senza l’apparente interferenza di alcuna forza esterna, produceva da un nulla latente un qualche cosa di attivo, senza altro concorso che quello del calore; e che, dopo essersi gradatamente evoluto in una creatura vivente e concreta, spezzava il proprio guscio, apparendo ai sensi esterni di tutti quale essere auto-generato e auto-creato; tutto questo deve essere apparso fin dal principio un miracolo permanente.
L’Insegnamento segreto spiega la ragione di questa venerazione con il simbolismo delle razze preistoriche. Al principio, la “Causa Prima” non aveva alcun nome. Più tardi essa fu rappresentata dall’immaginazione dei pensatori come un misterioso Uccello, sempre invisibile, che lasciava cadere nel Caos un Uovo, il quale diventava poi l’Universo. Perciò Brahma fu chiamato Kalahansa, il “Cigno nello (Spazio e nel Tempo)”. Diventando il “Cigno dell’Eternità”, Brahma, all’inizio di ciascun Mahamanvantara, depone un Uovo d’Oro, che simboleggia il grande Circolo, , cioè, esso stesso simbolo dell’Universo e dei suoi corpi sferici.
Una seconda ragione per cui l’Uovo è stato scelto come rappresentazione simbolica dell’Universo e della nostra Terra è la sua forma. È un Circolo e una Sfera; e la forma ovoidale del nostro Globo deve essere stata conosciuta fin dall’origine del simbolismo, poiché essa era adottata universalmente. La prima manifestazione del Cosmo sotto forma di un Uovo era l’idea più ampiamente diffusa nell’antichità.

Link: https://www.eti-edizioni.it/classici/la-dottrina-segreta,2,5