In Colorado la prima legge per la limitazione dell’uso delle neurotecnologie

neurotecnologie
L’utilizzo di nuove neurotecnologie si sta rapidamente diffondendo nel mondo e vi sono società commerciali che, ad esempio, vendono strumenti per controllare il sonno, cuffie per guidare la meditazione o che stimolano i neuroni per la concentrazione e così via.
L’edizione web del quotidiano “La Repubblica” ha recentemente pubblicato un interessante articolo di Elena Dusi riguardo una recente legge dello stato del Colorado, negli USA, che “mette al sicuro le onde cerebrali dei consumatori dalla pubblicità”.
Il pezzo prosegue riportando la dichiarazione di Kevin Priola, senatore dello stato, secondo cui prima di questa legge “l’industria poteva operare senza regole, limiti etici o standard per la protezione dei dati”. La nuova norma del Colorado include i dati provenienti dal cervello tra quelli sensibili, protetti da norme stringenti.
È un primo passo per la salvaguardia della privacy in un ambito in cui la maggior parte delle aziende impegnate nella produzione di strumenti neurotecnologici, anche attraverso una dichiarazione di accettazione dell’utente, finiscono per condividere i dati sensibili con altre aziende.
Il tema della manipolazione dell’attività cerebrale è alla massima attenzione anche di grandi aziende. Si pensi al progetto Neuralink (di proprietà Elon Musk) per creare una interfaccia stabile fra computer, realtà digitale e cervello.
Se è vero che le tecnologie non sono né buone né cattive e che il loro valore (positivo o negativo) è correlato all’uso che se ne fa, è altrettanto vero che se la dimensione etica e il rispetto della privacy e dei diritti fondamentali dell’essere umano non permeano stabilmente la produzione e l’utilizzo degli strumenti delle neurotecnologie, l’essere umano corre il rischio di diventare un soggetto “pensato” piuttosto che “pensante”. L’osservazione rigorosa e un approccio umanistico e meditativo possono essere un potente antidoto a questo pericolo.

Scegli la Società Teosofica Italiana per il tuo 5 x mille: non costa nulla e aiuti l'azione della Società Teosofica Italiana in tema di fratellanza, filantropia e cultura. Le iniziative della S.T.I. sono sempre illustrate nella Rivista Italiana di Teosofia e nel sito istituzionale, all'indirizzo https://www.teosofica.org/it/
Codice Fiscale: 80022260329
Per maggiori informazioni: https://www.teosofica.org/it/sostieni-la-sti/5-per-mille/,718
Puoi sostenere la Società Teosofica Italiana anche tramite donazione. Scopri come: https://www.teosofica.org/it/sostieni-la-sti/donazioni/,719