Alfredo Covelli ospite de “I Mercoledì con la Società Teosofica”

Alfredo Covelli ospite de “I Mercoledì con la Società Teosofica
La ripresa del ciclo di appuntamenti de “I Mercoledì con la Società Teosofica” è fissata per il 20 gennaio prossimo, con inizio, come di consueto, alle ore 21.00 e conclusione per le 22.15.
Gli incontri avverranno utilizzando la piattaforma telematica Zoom; è prevista la diretta anche nel canale YouTube della Società Teosofica Italiana.
Il primo ospite del 2021 sarà Alfredo Covelli, sceneggiatore, regista e scrittore. Il tema affrontato nel dialogo con Antonio Girardi, Segretario generale della Società Teosofica Italiana sarà: “Teatro, cinema ed Eterna Saggezza. Consuetudini teosofiche ad Hollywood e dintorni”.
L’influenza della Teosofia e della Società Teosofica in campo artistico e musicale è stata ed è molto importante. E questo riguarda anche il mondo del cinema e del teatro, come emergerà chiaramente nel corso della serata.
Di Alfredo Covelli ricordiamo la partecipazione al Seminario Teosofico di Grado sul tema “Arte e Teosofia” (2012). Fra i suoi film più recenti come sceneggiatore: “Ciao amore, vado a combattere” (2016), “Studio illegale” (2013), “La Scuola è finita” (2010). Nel 2018 ha pubblicato, con la casa editrice Castelvecchi, il romanzo “Il libro nero dei Parioli”.
Questo il link per la connessione via Zoom: https://us02web.zoom.us/j/87280152655
Oppure per lo streaming attraverso il canale YouTube della Società Teosofica Italiana: https://www.youtube.com/channel/UCnepWY8DTjJmCm3jKtsikgg
I successivi due appuntamenti de “I mercoledì con la Società Teosofica” sono fissati per il 3 febbraio e per il 17 febbraio. Nel primo caso protagonista della serata sarà Andrea Biasca Caroni, rappresentante presidenziale della Società Teosofica in Svizzera, che affronterà il tema: “Monte Verità: Utopia, Arte e Teosofia ad Ascona”; nel secondo invece, che coincide con la giornata dell’Adyar Day, interverranno vari relatori sul tema: “Adyar, la Casa dei Maestri. Il fascino unico del luogo simbolo della Società Teosofica, fra natura, cultura, religione e spiritualità”.