Organizzazione generale della Società Teosofica

Si basa su principi democratici elettivi: il Consiglio Generale della Società è composto da tutti i Segretari Generali delle Sezioni Nazionali di tutto il mondo, per la durata della loro carica i quali, a loro volta, eleggono un Comitato Esecutivo di cui almeno sei membri devono risiedere nel Quartier Generale di Adyar; questi, infine, su proposta del Presidente, nominano le varie cariche sociali della sede centrale, secondo la disponibilità e competenza.
Tutte le deliberazioni devono essere approvate dal Consiglio Generale che si riunisce una volta all’anno in occasione del Congresso Internazionale.
I membri del Consiglio Generale che non possono intervenire personalmente, devono delegare un altro membro presente al Consiglio e in ogni caso esprimere per iscritto il loro parere.
I Segretari Generali delle singole Sezioni nazionali vengono pure eletti dai rispettivi Soci regolari, iscritti da almeno due anni e gli stessi soci eleggono i Presidenti dei rispettivi gruppi.
I Soci che non partecipano all’attività dei Gruppi sono considerati indipendenti.
Per aderire alla Società Teosofica l’unica condizione richiesta è di simpatizzare con i suoi tre Scopi e di versare una modesta quota annuale.
Il Presidente mondiale della Società Teosofica resta in carica sette anni e viene eletto da tutti i soci regolari di tutto il mondo. Per candidarsi alla presidenza della Società Teosofica si deve essere iscritti da almeno dieci anni ed ottenere un certo numero di segnalazioni favorevoli alla candidatura. Un regolamento stabilisce la procedura da seguire.
Le Sezioni nazionali della Società Teosofica devono essere composte da almeno sette Gruppi; ciascun Gruppo deve consistere di almeno sette soci regolari. Se i soci sono meno di sette o almeno tre, possono costituire un Centro Studi Teosofici.
Attualmente la Società Teosofica è presente in modo organizzato in altri cinquanta Paesi.

Il Quartier Generale della Società Teosofica consiste di:

1. Uffici della Presidenza e della Segreteria Internazionale.

2. Una vasta azienda agricola di 226 acri.

3. Un albergo in stile europeo ed uno in stile indiano, con annesso ristorante, dispensario medico etc.

4. La Società Teosofica Editrice con propria tipografia che ha curato e cura la stampa di oltre un migliaio di opere di letteratura teosofica nonché vari periodici, tra i quali l’organo ufficiale “The Theosophist”, fondato nel 1879 da H.P. Blavatsky e da H.S. Olcott.

5. La Biblioteca Orientalista, con annesso Centro di Ricerche Orientalistiche, fondato da H.S. Olcott nel 1886. Attualmente possiede migliaia di opere specialistiche di filosofia e religioni ed oltre diciottomila manoscritti antichi. Questa Biblioteca provvede a tradurre e stampare opere orientali inedite, promovendo anche il recupero della letteratura sanscrita dalle versioni cinesi e tibetana.

6. Nel comprensorio di Adyar sono stati costruiti i templi delle principali religioni del mondo: cristiano, induista, buddista, zoroastriano, maomettano etc.

7. La “Scuola di Saggezza”, istituita da C. Jinarajadasa nel 1947 ad Adyar, con corsi sui diversi aspetti della Teosofia, con docenti altamente qualificati e studenti provenienti da ogni parte del mondo.

8. “Museo ed Archivio di Adyar” che conservano cimeli e documenti della storia della Società Teosofica.

9. “Ostello intitolato ad H.P. Blavatsky” che ospita bambini poveri della zona di Madras e le madri lavoratrici.

10. “Scuola intitolata ad H.S. Olcott” e da lui fondata nel 1894 fornisce l’istruzione primaria e secondaria a circa 750 ragazzi e ragazze ogni anno. Questa fu anche la prima scuola in India ad impartire istruzione agli “intoccabili”. Altre scuole fondate dalla Società Teosofica furono affidate al Comune di Madras.

11. “Centro Sociale” provvede ad un centinaio di bambini poveri di colazione al mattino e a mezzogiorno, come pure un servizio medico gratuito con circa cinquanta interventi al giorno. Alle ragazze viene data una preparazione artigianale di taglio, cucito, maglieria per avviarle ad un lavoro indipendente.

12. “Ordine Teosofico di Servizio”, istituito da A. Besant nel 1908 con il motto “Unione di tutti coloro che amano al servizio di tutti coloro che soffrono”, inteso a raggruppare in un unico organismo le varie attività filantropiche e sociali promosse dai soci della Società Teosofica nelle varie parti del mondo articolato nei seguenti servizi sociali:
(a) “Servizio sociale umanitario”, a favore dell’infanzia, per la riforma penale, a favore di poveri, provati dalla vita, ammalati, ciechi ed anziani.
(b) “Protezione degli animali”, antivivisezione, conservazione ecologica della Natura, nutrizione con prodotti naturali vegetali, leggi umanitarie, abbigliamento ed accessori senza l’uso di pelli e di cuoio.
(c) “Pace mondiale”, amicizia tra i popoli di tutte le razze, meditazione per la pace.
(d) “Osservatori delle necessità altrui”, gli “Occhi dell’Ordine”, consiglieri e coordinatori.
(e) “Arte ed Artigianato”, per favorire la diffusione e lo sviluppo delle arti e dell’artigianato, musica, arte drammatica, danza, vita armonica.
(f) “Guarigione”, vita naturista, rituale, lega per la guarigione, colore e musica nella terapia.
(g) “Doveri del cittadino”, rapporti sociali, collaborazione invece di competizione, educazione civica, etica, corretta educazione.

13. “Gruppo Scienza e Teosofia”, istituito dal Presidente Sri Ram nel 1962, raggruppa teosofi scienziati, qualificati nei più diversi rami dello scibile con lo scopo di perseguire i tre scopi della Società Teosofica nei campi della Scienza e della Teosofia, mediante lo studio e la ricerca nella prospettiva “olistica” come pure nell’integrazione dei valori umani, intesi al benessere dell’umanità.

14. “Centri di Ricerche Teosofico-scientifiche”, istituite negli Stati Uniti, Australia, a Londra etc. come emanazione del “Trust Teosofico Mondiale per l’Educazione e la Ricerca”, derivato dall’Università Teosofica Mondiale di Londra, promossa da A. Besant nel 1925.

A queste istituzioni aderiscono molti Soci sparsi in tutto il mondo che, nei limiti delle proprie disponibilità e in modo autonomo, perseguono queste finalità.

Presidenti della Società Teosofica Internazionale

1. Colonnello H.S.Olcott (1875-1907) - procuratore legale, scrittore

2. Dottoressa A.Besant (1907-1933) – giornalista, scrittrice

3. Dottor G.S.Arundale (1933-1945) – docente universitario, vescovo

4. Dottor C.Jinarajadasa (1945-1953) – orientalista, scrittore

5. Dottor N.Sri Ram (1953-1974) – giornalista, scrittore

6. Signor J.B.Coats (1974-1980) – industriale, conferenziere

7. Dottoressa R.Burnier (1980-2013) - orientalista, pubblicista

8. Dottor T.B. Boyd (1953) - umanista e promotore di progetti di sviluppo sociale