Giugno 2011

Anno LXVII - N.6
Copertina Giguno 2011

La Rivista Italiana di Teosofia esce con cadenza mensile, con la sola eccezione del numero di agosto/settembre, che è unico. L'invio avviene tramite il servizio postale. Il costo dell'abbonamento annuo è fissato per il 2017 in euro 25,00 per l’Italia e in euro 40,00 per l’Estero, da versare tramite bollettino di conto corrente postale nr 55010367, intestato a Società Teosofica Italiana - Tesoreria oppure tramite bonifico al conto Bancoposta: Società Teosofica Italiana - CODICE IBAN: IT93 D076 0111 8000 0005 5010 367.

Area riservata

Frammenti positivi del vivere
A. Girardi 1

Il sentiero spirituale e il mistero della fenice
L. Oliveira 2

La realizzazione de La Dottrina Segreta (prima parte)
M. Gomes 7

Dalla comprensione dell’identità al sentiero del discepolato(seconda parte)
P. Moschin Calvi 12

Piantare semi che possano germogliare
V. Hao Chin jr 17

Il Buddhismo Vajrayana
R. Mazzonetto 21

Ordine, libertà e amore nella ricerca teosofica
P.F. Cascino 25

La Shekinat o presenza divina
A. Luciani 29

Simbolismo della stella
V. Cerceo 33

Trentennale del Gruppo Teosofico di Vicenza
pag. 34


Segnalazioni 36
Recensioni 36
Dai Gruppi 37

Frammenti positivi del vivere

In una città caotica un automobilista si ferma per far passare un’anziana che sta attraversando la strada sulle strisce pedonali.
E, mentre esce di casa, un padre bacia affettuosamente i figli donando loro la carezza della buona giornata.
E una monaca medita nel silenzio, mentre un giovane incontra un immigrato e parla con lui. E nei luoghi di sofferenza della terra uomini e donne lavorano con amore, mentre molti poeti ,che nessuno conoscerà, sanno ancora scrivere versi che riflettono la bellezza.
Frammenti; frammenti di un vivere che dà senso alle giornate e riflette un’umanità aperta al mistero dell’amore.
Frammenti che non trovano traccia nelle cronache giornalistiche o televisive, ma che rappresentano quella sacralità del vivere in grado di far progredire la coscienza dell’umanità, riflettendo nella legge del karma non la tristezza della disarmonia, ma la forza del comprendere che l’altro è una parte di noi, che la diversità è ricchezza, che l’azione e il pensiero positivo sono canto della vita.
Se così non fosse l’esistenza non andrebbe avanti.
Nella visione del ricercatore spirituale i frammenti positivi del vivere rappresentano le tracce dell’eterno nel progredire della storia e le condizioni attraverso le quali l’umano vivere ha comunque un’intrinseca dignità.
I frammenti sono le tessere di un mosaico sottile, di un puzzle composto giorno dopo giorno, nel segno delle possibilità che ha l’essere umano.
Ciascuno di noi dovrebbe diventare abile nel riconoscere i mosaici della positività e prendere coscienza che accanto alla manipolazione, alla violenza, al disordine, vive la realtà benedetta in grado di affermare i sacri valori dell’armonia, della profondità del sogno.
Gli aurei versi pitagorici: “Imparerai, da solo, a riconoscere gli elementi che passano da quelli che rimangono. Per quanto sia concesso ad un essere umano saprai, così, che la natura è Una e che è simile in tutto” aprono la strada a quanto affermato da Helena Petrovna Blavatsky: “Colui che volesse acquisire la Sacra Conoscenza dovrebbe, prima di andare avanti, preparare la lampada della comprensione interna e poi, con l’aiuto di questa buona luce, usare le azioni meritorie come uno strofinaccio, per togliere qualsiasi impurità dal suo specchio mistico, in modo da essere posto in grado di scorgere nella sua luce il fedele riflesso del Sé”.

Antonio Girardi

Segnalazioni

97° Congresso della S.T.I. ad Assisi
Il 97° Congresso Nazionale della Società Teosofica Italiana si è svolto presso “La Cittadella” di Assisi dal 26 al 29 maggio sul tema “Teosofia e meditazione”.
In uno dei prossimi numeri della Rivista verrà dato ampio risalto ai lavori congressuali.

European School of Theosophy
La Scuola Europea di Teosofia si terrà quest’anno dal 6 al 12 ottobre a St. Albans, Londra, sul tema: “A Master Key to the Esoteric Tradition – Studies in the Mahatma Letters”.
Tra i relatori saranno presenti John Gordon, da lungo tempo nel Consiglio nazionale della sezione inglese ed autore di importanti lavori tra i quali uno studio sulla metafisica de La Dottrina Segreta; Eric Mc Gough, attuale presidente della Sezione inglese; David Roef docente all’Università di Maastricht in Olanda e conferenziere teosofico; Pablo Sender, microbiologo, scrittore e autore di conferenze e articoli su tematiche teosofiche e Colin Price, già presidente della sezione inglese, ora direttore della Scuola Europea di Teosofia.
Per ulteriori informazioni contattare Linda Seale, all’indirizzo e-mail: lindaseale@onetel.com o Ingrid Eberhard-Evans, e-mail: ingridee@lineone.net

Sai Baba è passato al di là del velo della materia
Il 24 aprile, giorno di Pasqua, è passato al di là del velo della materia Sathya Sai Baba, nato a Puttaparthi, India del sud, nel 1926, con il nome di Sathya Narajana Raju Ratnakaram.
Leader religioso molto conosciuto, è stato per decenni al centro dell’attenzione di migliaia e migliaia di seguaci sparsi in ogni angolo della terra. Fra di essi anche persone molto note.
Divenuto famoso per le sue materializzazioni, a cui peraltro egli stesso non attribuiva grande importanza se non quella di attrarre l’attenzione delle persone distratte, è stato anche fortemente criticato da ambienti tradizionalisti.
Non vi è comunque dubbio che il suo messaggio, dalla forte componente devozionale e interreligiosa, sia di carattere spirituale e le sue opere sul piano assistenziale, educativo e culturale sono state di prima grandezza.

Papa Giovanni Paolo II diventa beato
Karol Wojtyla, papa Giovanni Paolo II, è stato beatificato il 1° maggio 2011. Figura già eminente nella storia della Chiesa, ha caratterizzato il suo pontificato per le grandi aperture verso le altre Religioni.
A lui si deve il mai dimenticato incontro di Assisi del 1986, che ha posto le basi per un sincero dialogo interreligioso su piede di parità.
Accusato di teosofismo dai detrattori legati a monsignor Lefebvre, ha rappresentato in realtà il lato autentico di un cristianesimo universale, aperto al dialogo, sensibile agli ultimi ed in grado di intuire la forza dei giovani nell’evoluzione dell’umanità.

Recensioni

Miraggi
Il fratello Silvano Demarchi ha dato alle stampe una nuova raccolta di poesie, “Miraggi”, pubblicata da Edizioni Cronache Italiane di Salerno.
Nella bella prefazione Antonio Crecchia ricorda che Silvano Demarchi festeggia così degnamente il suo cinquantesimo anniversario di assidua presenza sulla scena letteraria e che “un senso di profonda nostalgia attraversa tutta l’opera… seguendo le orme dei grandi lirici di lingua tedesca, Demarchi si fa notare per la chiarezza e schiettezza del suo peregrinare poetico”.
Ci complimentiamo vivamente con il fratello Silvano, che ha festeggiato l’ottantesimo compleanno.
Trascriviamo di seguito i versi della poesia “Come lampi” (dejà vu):
“Cerco qualcosa che ho vissuto / e vorrei fermare / ma il passato appare a tratti / e poi scompare: / momenti già vissuti, paesaggi / già visti e contemplati. / Come il mistico / non si cura di provare Dio (che vive) / così son io / con le remote vite, fugaci / come lampi nelle notti estive”.

Gli infiniti poteri dell’io
Adriana Simeoni, presidente del Gruppo Teosofico “Roberto Assagioli” di Roma, ha dato alle stampe presso la casa editrice Terre Sommerse (www.terresommerse.it) il volume Gli infiniti poteri dell’io, guida teorico-pratica all’autorealizzazione e all’autotrascendenza.
Il libro è stato scritto per quanti desiderano vivere in maniera autentica, libera, piena di armonia e di amore con se stessi e con il mondo che li circonda; è stato altresì scritto con lo scopo di aiutare ogni singolo individuo che crede nell’evoluzione e desidera accelerare la propria, sì da raggiungere non solo la realizzazione di se stesso ma da poter aspirare concretamente alla trascendenza.
Gli studi di tutte le discipline esoteriche orientali e occidentali ci portano ad intuire che la Vita è Una, che siamo uno con l’universo e che siamo universali, ma questo non significa che l’uomo non possa afferrare subito i misteri in cui è da sempre immerso.
Soltanto attraverso una serie di espansioni di coscienza personali, soltanto raggiungendo stati di perfezione sempre più elevati, l’uomo può acquisire gradualmente consapevolezza e fare esperienza dei significati più profondi della vita di cui è parte inerente.

Esculapio - Sulle orme dell'antico Dio della medicina
E’ questo il titolo del volume di Claudio Monachesi, edito da Terre Sommerse, che è stato presentato giovedì 19 maggio 2011, ore 17.30, presso il teatro della Casa dello Studente de La Sapienza Università di Roma, via C. de Lollis 20 a Roma.
Sono intervenuti: Giuseppe Genovesi, endocrinologo, docente de La Sapienza Università di Roma; Fernanda Di Foggia, docente de La Sapienza Università di Roma; Fabio Furnari, editore della casa editrice e discografica “Terre Sommerse”.
Annalisa Altomare ha letto alcuni brani dal libro, Massimo Palmieri ha interpretato “Cubo” e “Specchio, due monologhi di Claudio Monachesi. Era presente anche il cantautore Amedeo Morrone.
Ha accompagnato la manifestazione un'opera pittorica a tema dell'artista Claudio Salvatori. Ha presentato Niccolò Carosi.
Complimenti di cuore al fratello Claudio.

Dai Gruppi

Sul sito web della S.T.I. le attività dei Gruppi e dei Centri
Le attività dei Gruppi e dei Centri della Società Teosofica Italiana sono presentate, giorno per giorno, su internet e sono consultabili collegandosi al sito della S.T.I. all’indirizzo: www.teosofica.org
Aprendo la sezione “Eventi e Convegni” è possibile registrarsi accedendo così all’elenco delle riunioni e delle conferenze che vengono organizzate nelle varie località.

Giugno 2011

Anno LXVII - N.6
Copertina Giguno 2011

La Rivista Italiana di Teosofia esce con cadenza mensile, con la sola eccezione del numero di agosto/settembre, che è unico. L'invio avviene tramite il servizio postale. Il costo dell'abbonamento annuo è fissato per il 2017 in euro 25,00 per l’Italia e in euro 40,00 per l’Estero, da versare tramite bollettino di conto corrente postale nr 55010367, intestato a Società Teosofica Italiana - Tesoreria oppure tramite bonifico al conto Bancoposta: Società Teosofica Italiana - CODICE IBAN: IT93 D076 0111 8000 0005 5010 367.

Frammenti positivi del vivere
A. Girardi 1

Il sentiero spirituale e il mistero della fenice
L. Oliveira 2

La realizzazione de La Dottrina Segreta (prima parte)
M. Gomes 7

Dalla comprensione dell’identità al sentiero del discepolato(seconda parte)
P. Moschin Calvi 12

Piantare semi che possano germogliare
V. Hao Chin jr 17

Il Buddhismo Vajrayana
R. Mazzonetto 21

Ordine, libertà e amore nella ricerca teosofica
P.F. Cascino 25

La Shekinat o presenza divina
A. Luciani 29

Simbolismo della stella
V. Cerceo 33

Trentennale del Gruppo Teosofico di Vicenza
pag. 34


Segnalazioni 36
Recensioni 36
Dai Gruppi 37

Frammenti positivi del vivere

In una città caotica un automobilista si ferma per far passare un’anziana che sta attraversando la strada sulle strisce pedonali.
E, mentre esce di casa, un padre bacia affettuosamente i figli donando loro la carezza della buona giornata.
E una monaca medita nel silenzio, mentre un giovane incontra un immigrato e parla con lui. E nei luoghi di sofferenza della terra uomini e donne lavorano con amore, mentre molti poeti ,che nessuno conoscerà, sanno ancora scrivere versi che riflettono la bellezza.
Frammenti; frammenti di un vivere che dà senso alle giornate e riflette un’umanità aperta al mistero dell’amore.
Frammenti che non trovano traccia nelle cronache giornalistiche o televisive, ma che rappresentano quella sacralità del vivere in grado di far progredire la coscienza dell’umanità, riflettendo nella legge del karma non la tristezza della disarmonia, ma la forza del comprendere che l’altro è una parte di noi, che la diversità è ricchezza, che l’azione e il pensiero positivo sono canto della vita.
Se così non fosse l’esistenza non andrebbe avanti.
Nella visione del ricercatore spirituale i frammenti positivi del vivere rappresentano le tracce dell’eterno nel progredire della storia e le condizioni attraverso le quali l’umano vivere ha comunque un’intrinseca dignità.
I frammenti sono le tessere di un mosaico sottile, di un puzzle composto giorno dopo giorno, nel segno delle possibilità che ha l’essere umano.
Ciascuno di noi dovrebbe diventare abile nel riconoscere i mosaici della positività e prendere coscienza che accanto alla manipolazione, alla violenza, al disordine, vive la realtà benedetta in grado di affermare i sacri valori dell’armonia, della profondità del sogno.
Gli aurei versi pitagorici: “Imparerai, da solo, a riconoscere gli elementi che passano da quelli che rimangono. Per quanto sia concesso ad un essere umano saprai, così, che la natura è Una e che è simile in tutto” aprono la strada a quanto affermato da Helena Petrovna Blavatsky: “Colui che volesse acquisire la Sacra Conoscenza dovrebbe, prima di andare avanti, preparare la lampada della comprensione interna e poi, con l’aiuto di questa buona luce, usare le azioni meritorie come uno strofinaccio, per togliere qualsiasi impurità dal suo specchio mistico, in modo da essere posto in grado di scorgere nella sua luce il fedele riflesso del Sé”.

Antonio Girardi

Segnalazioni

97° Congresso della S.T.I. ad Assisi
Il 97° Congresso Nazionale della Società Teosofica Italiana si è svolto presso “La Cittadella” di Assisi dal 26 al 29 maggio sul tema “Teosofia e meditazione”.
In uno dei prossimi numeri della Rivista verrà dato ampio risalto ai lavori congressuali.

European School of Theosophy
La Scuola Europea di Teosofia si terrà quest’anno dal 6 al 12 ottobre a St. Albans, Londra, sul tema: “A Master Key to the Esoteric Tradition – Studies in the Mahatma Letters”.
Tra i relatori saranno presenti John Gordon, da lungo tempo nel Consiglio nazionale della sezione inglese ed autore di importanti lavori tra i quali uno studio sulla metafisica de La Dottrina Segreta; Eric Mc Gough, attuale presidente della Sezione inglese; David Roef docente all’Università di Maastricht in Olanda e conferenziere teosofico; Pablo Sender, microbiologo, scrittore e autore di conferenze e articoli su tematiche teosofiche e Colin Price, già presidente della sezione inglese, ora direttore della Scuola Europea di Teosofia.
Per ulteriori informazioni contattare Linda Seale, all’indirizzo e-mail: lindaseale@onetel.com o Ingrid Eberhard-Evans, e-mail: ingridee@lineone.net

Sai Baba è passato al di là del velo della materia
Il 24 aprile, giorno di Pasqua, è passato al di là del velo della materia Sathya Sai Baba, nato a Puttaparthi, India del sud, nel 1926, con il nome di Sathya Narajana Raju Ratnakaram.
Leader religioso molto conosciuto, è stato per decenni al centro dell’attenzione di migliaia e migliaia di seguaci sparsi in ogni angolo della terra. Fra di essi anche persone molto note.
Divenuto famoso per le sue materializzazioni, a cui peraltro egli stesso non attribuiva grande importanza se non quella di attrarre l’attenzione delle persone distratte, è stato anche fortemente criticato da ambienti tradizionalisti.
Non vi è comunque dubbio che il suo messaggio, dalla forte componente devozionale e interreligiosa, sia di carattere spirituale e le sue opere sul piano assistenziale, educativo e culturale sono state di prima grandezza.

Papa Giovanni Paolo II diventa beato
Karol Wojtyla, papa Giovanni Paolo II, è stato beatificato il 1° maggio 2011. Figura già eminente nella storia della Chiesa, ha caratterizzato il suo pontificato per le grandi aperture verso le altre Religioni.
A lui si deve il mai dimenticato incontro di Assisi del 1986, che ha posto le basi per un sincero dialogo interreligioso su piede di parità.
Accusato di teosofismo dai detrattori legati a monsignor Lefebvre, ha rappresentato in realtà il lato autentico di un cristianesimo universale, aperto al dialogo, sensibile agli ultimi ed in grado di intuire la forza dei giovani nell’evoluzione dell’umanità.

Recensioni

Miraggi
Il fratello Silvano Demarchi ha dato alle stampe una nuova raccolta di poesie, “Miraggi”, pubblicata da Edizioni Cronache Italiane di Salerno.
Nella bella prefazione Antonio Crecchia ricorda che Silvano Demarchi festeggia così degnamente il suo cinquantesimo anniversario di assidua presenza sulla scena letteraria e che “un senso di profonda nostalgia attraversa tutta l’opera… seguendo le orme dei grandi lirici di lingua tedesca, Demarchi si fa notare per la chiarezza e schiettezza del suo peregrinare poetico”.
Ci complimentiamo vivamente con il fratello Silvano, che ha festeggiato l’ottantesimo compleanno.
Trascriviamo di seguito i versi della poesia “Come lampi” (dejà vu):
“Cerco qualcosa che ho vissuto / e vorrei fermare / ma il passato appare a tratti / e poi scompare: / momenti già vissuti, paesaggi / già visti e contemplati. / Come il mistico / non si cura di provare Dio (che vive) / così son io / con le remote vite, fugaci / come lampi nelle notti estive”.

Gli infiniti poteri dell’io
Adriana Simeoni, presidente del Gruppo Teosofico “Roberto Assagioli” di Roma, ha dato alle stampe presso la casa editrice Terre Sommerse (www.terresommerse.it) il volume Gli infiniti poteri dell’io, guida teorico-pratica all’autorealizzazione e all’autotrascendenza.
Il libro è stato scritto per quanti desiderano vivere in maniera autentica, libera, piena di armonia e di amore con se stessi e con il mondo che li circonda; è stato altresì scritto con lo scopo di aiutare ogni singolo individuo che crede nell’evoluzione e desidera accelerare la propria, sì da raggiungere non solo la realizzazione di se stesso ma da poter aspirare concretamente alla trascendenza.
Gli studi di tutte le discipline esoteriche orientali e occidentali ci portano ad intuire che la Vita è Una, che siamo uno con l’universo e che siamo universali, ma questo non significa che l’uomo non possa afferrare subito i misteri in cui è da sempre immerso.
Soltanto attraverso una serie di espansioni di coscienza personali, soltanto raggiungendo stati di perfezione sempre più elevati, l’uomo può acquisire gradualmente consapevolezza e fare esperienza dei significati più profondi della vita di cui è parte inerente.

Esculapio - Sulle orme dell'antico Dio della medicina
E’ questo il titolo del volume di Claudio Monachesi, edito da Terre Sommerse, che è stato presentato giovedì 19 maggio 2011, ore 17.30, presso il teatro della Casa dello Studente de La Sapienza Università di Roma, via C. de Lollis 20 a Roma.
Sono intervenuti: Giuseppe Genovesi, endocrinologo, docente de La Sapienza Università di Roma; Fernanda Di Foggia, docente de La Sapienza Università di Roma; Fabio Furnari, editore della casa editrice e discografica “Terre Sommerse”.
Annalisa Altomare ha letto alcuni brani dal libro, Massimo Palmieri ha interpretato “Cubo” e “Specchio, due monologhi di Claudio Monachesi. Era presente anche il cantautore Amedeo Morrone.
Ha accompagnato la manifestazione un'opera pittorica a tema dell'artista Claudio Salvatori. Ha presentato Niccolò Carosi.
Complimenti di cuore al fratello Claudio.

Dai Gruppi

Sul sito web della S.T.I. le attività dei Gruppi e dei Centri
Le attività dei Gruppi e dei Centri della Società Teosofica Italiana sono presentate, giorno per giorno, su internet e sono consultabili collegandosi al sito della S.T.I. all’indirizzo: www.teosofica.org
Aprendo la sezione “Eventi e Convegni” è possibile registrarsi accedendo così all’elenco delle riunioni e delle conferenze che vengono organizzate nelle varie località.