31 ottobre 2018

Maria Montessori, la Teosofia e la Società Teosofica

Maria Montessori, la Teosofia e la Società Teosofica
Abbiamo precedentemente dato notizia dell’importante iniziativa del “Corriere della Sera” che, a partire dal 20 agosto, ha proposto la lettura di libri dedicati a Maria Montessori e al suo metodo, con lo slogan “La libertà è la migliore disciplina”. Si tratta di opere di o su Maria Montessori, rivolte a genitori, insegnanti e a chiunque abbia a che fare con i bambini.
Segnaliamo che due di questi libri hanno una forte relazione con il rapporto fra Maria Montessori e la Società Teosofica; si tratta dei testi “Maria Montessori – una biografia” di Paola Giovetti (che sarà in vendita con il “Corriere della Sera” dal 5 novembre) e “I segreti di Maria Montessori” di Egidio Lucchini (che sarà invece in vendita dal 26 novembre).
Ricordiamo la stretta connessione fra Maria Montessori e la Società Teosofica, di cui era socia, i soggiorni pluriennali della grande italiana ad Adyar, presso il Quartier Generale della S.T., l’attivazione, grazie alla S.T., di molte scuole montessoriane in tutto il subcontinente indiano.
Il metodo Montessori si basa sull’indipendenza, sulla libertà di scelta e sul rispetto dello sviluppo fisico, psicologico e sociale del bambino, favorendone la naturale creatività. Un percorso che invita a dare fiducia ai più piccoli, puntando sui loro talenti e sulla loro naturale vocazione a imparare e scoprire, per sviluppare le immense potenzialità di cui ogni bambino è dotato.
(Nella foto Maria Montessori ad Adyar con il figlio Mario, l’allora Presidente Internazionale della S.T. George Arundale e sua moglie Rukmini Devi).