15 dicembre 2017

La macrobiotica

macrobiotica
Stretta tra il vegetarismo tradizionale e l’impostazione vegana (entrambi meritevoli), in questo ultimo decennio la macrobiotica ha subito un certo oblio, non sempre meritato.
La macrobiotioca è una filosofia, oltre che la pratica di un’idea, sviluppata dal giapponese Georges Ohsawa (Yukikazu Sakurazawa).
Si ispira alla saggezza orientale ed al buddhismo zen e sviluppa concetti che legano ogni istante della vita dell’individuo alle forze antagoniste yin e yang.
La macrobiotica, come peraltro il vegetarismo e la dieta vegana, appare talora come una moda per gente sofisticata o preoccupata per la propria linea estetica.
Ma il vero messaggio della macrobiotica, su cui si sorvola, è semplicemente questo: “Se si mangia un chicco di riso in più di quello che la natura ci ha destinato, si crea un pericoloso squilibrio karmico”.
Ciò implica che l’individuo che vuole praticare la dieta macrobiotica (o quella vegetariana oppure quella vegana) non lo deve fare per egoismo o per calcolo, ma deve imparare soprattutto a vivere in armonia con la vita, sviluppando il giusto grado di intuizione.