14 ottobre 2019

Anche gli animali pregano

Anche gli animali pregano
L’enciclica di Papa Francesco “Laudato si’”, riportando il creato e l’ambiente al centro della riflessione della teologia contemporanea, ha dato forza in ambito cattolico alle riflessioni che riguardano la natura in generale e anche, in particolare, gli animali.
Segnaliamo il breve testo “Anche gli animali pregano” di Gianfranco Nicora, pubblicato dalle edizioni Messaggero di Padova, a cura del Centro Studi Cristiani vegetariani, che ha pubblicato anche il testo di Paolo Trianni “Per un vegetarianesimo cristiano”.
Il testo approfondisce innanzitutto il significato di alcuni passaggi biblici, dal Libro di Tobia alla Genesi, dal diluvio (definito come il primo disastro ecologico) all’alleanza eterna di Noè.
La venuta di Cristo e la sua resurrezione sono visti come elementi di grande trasformazione, perché “nel Cristo pantocratore tutto il creato risorge e il segno di questo rinnovamento lo troveremo proprio nella ricomposta armonia intraspecifica e infraspecifica fra uomini e animali: il lupo pascolerà con l’agnello e i bimbi giocheranno con i cuccioli dei serpenti”.
Afferma Gianfranco Nicora nella parte finale del testo: “Da questa visione biblica sgorga impellente per i cristiani una nuova etica nei confronti di animali e vegetali, con l’impegno per il rispetto e la salvaguardia del creato … L’assoluta non violenza nei confronti degli animali e il vegetarismo sono aspetti fondamentali e profetici di questa nuova etica che si sta sviluppando nello spirito del ‘Cantico delle Creature’ di Francesco d’Assisi”.