• it

sabato, 29 aprile 2017

"La coincidenza è il modo che ha Dio di restare anonimo."
Albert Einstein

19 aprile 2017

Un nuovo corto realizzato da Nicola Marongiu e Cinzia Carrus

dal Dio alla bestia
L’incantevole Olzai, nel cuore della Barbagia, è stata scelta per la creazione di un cortometraggio intitolato “Dal Dio alla Bestia”, disponibile alla visione del pubblico sul sito sasartiglia.com, su YouTube e sul sito olzaiturismo.info. Il corto è stato realizzato da Nicola Marongiu e Cinzia Carrus (già registi del documentario “Sardegna Tempio delle Acque”). I protagonisti sono i “Murronarzos” Fabrizio Sanna e Costantino Murgia e l’“Intinto” Giovanni Sanna. Il Dio, la Bestia, l'Uomo, l'Onnipotenza: l'incontro-scontro. I quesiti universali affiorano attraverso i gesti di tre figure, quando l'eco di misteriose trasmutazioni fa vacillare ogni sofisticato, quanto rozzo, schema umano.
I tradizionali personaggi di Olzai, i Murronarzos, richiamano il Dio-Dea della Natura nella sua effigie di "maiale" che, grufolando, solleva le zolle e rende fertile la terra. Si osserva che, nei riti arrivati sino ai nostri giorni, il maiale subisce un'operazione di ribaltamento e diventa fonte di pericolo: la "bestia" da contenere, soggiogare, tenere a bada, frustrare e legare. Da qui, anche le rappresentazioni carnevalesche che oggi possiamo osservare, nelle quali la bestia (in questo caso il maiale) è sottomessa all'umano, malgrado i goffi tentativi di sottrarsi e di aggredire chi le sta intorno.


Sul sito sasartiglia.com è possibile, inoltre, visitare la galleria immagini dedicata ai Murronarzos e altri materiali e approfondimenti.

© 2007-2020 Società Teosofica Italiana. Tutti i diritti riservati.

Tutela della privacy

E-mail: sti@teosofica.org