18 settembre 2017

Violazioni della libertà religiosa in Russia. Un problema che interroga l'Europa

Violazioni della libertà religiosa in Russia - testo
La Sala del Refettorio della Camera dei Deputati, in Via del Seminario 76 a Roma ospiterà, il 26 settembre prossimo (ore 14.00-17.00), un convegno su un tema di grande attualità: “Violazioni della libertà religiosa in Russia. Un problema che interroga l'Europa”.
L’evento, organizzato in collaborazione con l'on. Laquaniti, intende affrontare il caso, particolarmente attuale, delle violazioni della libertà religiosa in Russia, che interpella l’Europa e tutti coloro che sono impegnati a salvaguardare questo diritto fondamentale. Un caso eclatante, a questo proposito, ancorché non unico, è quello della "liquidazione" della Congregazione dei Testimoni di Geova. Altri movimenti rischiano ora di essere "liquidati" sulla base delle stesse accuse di "estremismo" rivolte contro i Testimoni di Geova, sostenute da forze politiche, religiose e culturali che non accettano la nozione di libertà religiosa consacrata dalle convenzioni internazionali. Questa nozione include anche la libertà di proselitismo, negata dalle leggi Yarovaya del 2016 che limitano in modo inaccettabile le attività missionarie delle minoranze religiose e sono state criticate dalle maggiori organizzazioni internazionali.

Questo il programma:
ore 14.00 Saluti di parlamentari.
Ore 14.30 Relazione di apertura: “La costruzione sociale dell'‘estremismo’ in Russia. Dal caso Testimoni di Geova al caso Scientology e oltre” - Massimo Introvigne (CESNUR)
ore 14.50 “La libertà religiosa in Russia: considerazioni legali” - Cole Durham e James Toronto (Brigham Young University)
ore 15.10 “Il ruolo della FECRIS e delle organizzazioni anti-sette in Russia” - Patricia Duval (Avvocato del Foro di Parigi)
ore 15.30 “La libertà religiosa in Russia come problema europeo” - Germana Carobene (Università di Napoli)
ore 16.00 “La libertà religiosa in Russia: una tavola rotonda”. Presiede e conclude: Raffaella Di Marzio (Direttrice Centro Studi LIREC). Con la partecipazione di membri di comunità religiose e associazioni di difesa dei diritti umani.

È necessario iscriversi al Convegno entro il 22 settembre 2017, fornendo nome, cognome, ed eventuale ente/associazione di appartenenza.
Informazioni, iscrizioni e accrediti stampa: raffaelladimarzio@gmail.com e cesnur_to@virgilio.it
Per accedere alla Camera è obbligatorio un documento di riconoscimento valido.
Per gli uomini sono obbligatorie giacca e cravatta.
L'accesso alla sala è consentito fino al raggiungimento della capienza massima