8 febbraio 2019

Un convegno a Roma sul Compagnonaggio

Segnaliamo un convegno organizzato dal Servizio Biblioteca del Grande Oriente d’Italia su un tema interessante, qual è: “Valore e attualità del compagnonaggio, antica iniziazione di mestiere”.
L’appuntamento si è tenuto a Roma sabato 16 febbraio 2019, alle ore 10.00, presso il Teatro Vascello (Via Giacinto Carini, 78).
Fra i relatori Fréderic Thibault dell’Union Compagnonnique francese, organizzazione che accoglie i giovani a partire dai 16 anni; dopo un periodo di osservazione e formazione il giovane diventa “Membro” e dopo il completamento di un primo lavoro diventa “Aspirante”. Per diventare Compagno, deve avere meno di 37 anni e produrre un'opera di altissimo livello tecnico. Le case che accolgono i giovani e rafforzano la rete locale dei membri si chiamano “Cayenne” e sono gestite da un presidente. Una “Mère” o “Dame-hôtesse” si occupa dell'accoglienza e dell'alloggio dei giovani.
Il programma ha visto, dopo l’introduzione di Bernardino Fioravanti, Bibliotecario del Grande Oriente d’Italia, gli interventi di Giorgio Battistelli, autore dell’opera “Experimentum mundi”, sul tema: “I suoni degli artigiani” e di Mino Gabriele (Università di Udine) su “Antiche Fonti dei Simboli dell’iniziazione di mestiere”. Ci sono state anche testimonianze sul valore del Compagnonaggio oggi. Ha concluso i lavori Stefano Bisi, Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia.