28 marzo 2017

Il Presidente dell’India inaugura ad Adyar le celebrazioni del centenario della Women’s Indian Association

Women’s Indian Association 1
Shri Pranab Mukherjee, Presidente dell’India (al centro), durante la cerimonia di inaugurazione del centenario della Women’s Indian Association. Alla sua destra Shri Ch. Vidyasagar Rao, Governatore del Maharashtra e Tamil Nadu e, alla sua sinistra, la dott.ssa V. Saroja, Ministro degli Affari Sociali del Tamil Nadu. All’estrema sinistra la signora Padma Venkataraman, Presidente della Women’s Indian Association e all’estrema destra la signora Bargavi Devendra, Segretaria onoraria.
Women’s Indian Association 2
Il Presidente dell’India rende omaggio alle fondatrici.
Women’s Indian Association 3
Lo staff della Società Teosofica, che ha dato un importante contributo all’organizzazione dell’evento: da sinistra Ms Sudha Chittamuru, Segretaria dell’Ufficio del Presidente, Marja Artamaa, Segretaria Internazionale e S. Ramkumar, General Manager.
Il 3 marzo scorso il Presidente dell’India, Shri Pranab Mukherjee, ha inaugurato ad Adyar, Chennai, presso il Quartier Generale internazionale della Società Teosofica, le celebrazioni del centenario dell’Associazione delle Donne Indiane. Con lui era anche il Governatore del Maharasthra e Tamil Nadu, Shri Ch. Vidyasagar Rao.
Nel suo discorso il Presidente ha affermato che una società non può dirsi civilizzata se non riconosce il dovuto valore alle sue donne e bambine, garantendone salute e sicurezza. I programmi governativi per promuovere la parità di genere non potranno mai avere successo senza che i valori umani fondamentali entrino in profondità nella coscienza di ciascuno.
Il Presidente ha poi ricordato Annie Besant e Sarojini Naidu, che hanno giocato un ruolo essenziale nella fondazione della Women’s Indian Association. Egli ha dichiarato che il ruolo di questa Associazione - nella messa in atto del Child Marriage Restraint Act, che ha innalzato l’età minima delle donne per il matrimonio e del Sarada Bill, per l’abolizione del Sistema Devadasi - è ben conosciuto ed ha espresso la sua convinzione che la Women’s Indian Association continui a giocare un ruolo determinante nella realizzazione delle aspirazioni collettive delle donne indiane.
LA Women’s Indian Association è stata fondata dalla Società Teosofica a Madras (ora Chennai) l’8 maggio 1917 con lo scopo di migliorare le condizioni sociali delle donne indiane.
La sua prima presidente fu Annie Besant, con Dorothy M. Jinarājadāsa a ricoprire la carica di vice presidente.
La cerimonia di inaugurazione – su invito - è stata seguita da molte centinaia di persone, tra imponenti misure di sicurezza, che hanno richiesto tante settimane di lavoro per essere messe a punto.
La lungimiranza e la straordinaria sensibilità sociale ed umana di Annie Besant trovano ancor oggi importanti riconoscimenti.