6 ottobre 2017

Captati dal cosmo 15 segnali misteriosi

cosmo
Il grande astrofisico Stephen Hawking, titolare a Cambridge della cattedra che fu di Isaac Newton, ha deciso di dedicare gli ultimi anni della sua esistenza alla ricerca di forme di vita intelligenti nel Cosmo.
La sua ipotesi è legata al fatto che solo la Via Lattea ha da 200 a 400 miliardi di stelle e che dunque è assai improbabile che la vita si sia sviluppata solo sulla Terra.
Recentemente le ricerche di Hawking, attivo nonostante il suo corpo sia paralizzato dalla sclerosi laterale amiotrofica, si sono arricchite di nuovi elementi. Sono stati infatti captati dal Green Bank Telescope della West Virginia, 15 misteriosi segnali radio provenienti dall’universo e con caratteristiche molto particolari. Il che fa ipotizzare possibili importanti sviluppi.
L’essere umano prosegue nella sua esplorazione dello spazio incontrando più domande che risposte. Ma questo è un aspetto positivo perché fa prendere coscienza della limitatezza delle nostre conoscenze e della necessaria umiltà che deve caratterizzare la ricerca.
Curiosamente – ma non tanto – Hawking da tempo sconsiglia all’umanità di mettersi in contatto con gli “extraterrestri”, che “avrebbero per noi lo stesso interesse che noi abbiamo per i batteri e se ci andasse bene ci tratterebbero come Cristoforo Colombo trattò gli indigeni che incontrò nel nuovo mondo”.