Novembre 2012

Anno LXVIII - N.11
Cover Novembre 2012

La Rivista Italiana di Teosofia esce con cadenza mensile, con la sola eccezione del numero di agosto/settembre, che è unico. L'invio avviene tramite il servizio postale. Il costo dell'abbonamento annuo è fissato per il 2017 in euro 25,00 per l’Italia e in euro 40,00 per l’Estero, da versare tramite bollettino di conto corrente postale nr 55010367, intestato a Società Teosofica Italiana - Tesoreria oppure tramite bonifico al conto Bancoposta: Società Teosofica Italiana - CODICE IBAN: IT93 D076 0111 8000 0005 5010 367.

Area riservata

Passato, presente e futuro nel segno della Fratellanza Universale senza distinzioni
A. Girardi 1

Il distacco da questo “mondo”
R. Burnier 2

Relazione del Segretario Generale sulle attività della S.T.I. giugno 2011 – maggio 2012
A. Girardi 5

Ordine Teosofico di Servizio. Relazione sulle attività maggio 2011 – aprile 2012
pag. 11

Cronaca del 98° Congresso Nazionale della S.T.I.

pag. 14

La sacralità della vita
pag. 17

Thom, l’anima e l’individualizzazione spirituale

R. Scarpa 19

Le vie dello yoga: dal sistema Samkhya al Samadhi
G. Celeste 22

Yoga e Gayatri: il mantra dei mantra
M. Schneider 28

Lo yoga alla luce della tradizione
D. Zangari 32

Segnalazioni 36
Dai Gruppi 36
Una nuova vita 37

Passato, presente e futuro nel segno della Fratellanza Universale senza distinzioni

Il 17 novembre ricorre il 137° anno dalla fondazione della Società Teosofica.
Per ricordare questo importante momento e per esprimere gratitudine verso tutti coloro che hanno servito l’ideale teosofico nel segno della Fratellanza Universale senza distinzioni questo editoriale propone al lettore due frammenti.
Il primo è tratto da una lettera che H.P. Blavatsky (1831-1891) scrisse ai teosofi londinesi nella fase finale della sua vita ed ha a che fare con il significato del lavoro teosofico e della relazione fra i teosofi.
Il secondo è un testo poetico del Nobel per la letteratura (1998), il portoghese José de Sousa Saramago (1922-2010) ed ha a che fare con il significato della vita per l’essere umano,fra presente e futuro.
Ecco dunque il messaggio di H.P.B. esteso idealmente ai teosofi di tutto il mondo e di tutti i tempi: “Esiste una concatenazione ininterrotta nel Nidana [le 12 cause dell’esistenza o catena causale, concatenazione di cause ed effetti in tutto il ciclo di esistenza mediante 12 vincoli, N.d.C.] nella vita di tutti i teosofi che vivono sinceramente la Teosofia… Nessuno di voi, figli della vostra generazione e del vostro ambiente, sembra abbia rivolto la minima attenzione a questo Nidana. Nessuno, anche fra i più zelanti, ha mai pensato di osservare, studiare (e così approfittare della lezione) il tessuto della vita che ci unisce al tutto. Tuttavia è proprio questo intangibile tessuto che può essere visto da chi osserva il tessere dei suoi fili, che voi potete vedere anche se non possedete poteri di chiaroveggenza … Se fate attenzione ai piccoli eventi vi accorgerete che c’è un lavoro preordinato dai Mani che hanno il compito di guidare. Prima regola di ogni studioso dell’occultismo è di notare ogni giorno, ogni momento, le piccole circostanze che caratterizzano la propria vita e quella degli altri, i fili tesi che tessono un identico tessuto. Quando un uomo sincero viene a far parte della Società Teosofica, egli, in modo invisibile e inconscio, si porta su un piano differente da quello di chi gli sta intorno. Per lui non esistono più cose insignificanti nella sua vita, poiché ogni cosa che gli accade è un filo che lo lega ad una catena di eventi che hanno il compito di portarlo velocemente avanti verso la Porta d’Oro”.
Ed ecco i versi di José de Sousa Saramago: “Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione.
Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: “Non c’è altro da vedere”, sapeva che non era vero.
Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era.
Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini.
Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre.
Il viaggiatore ritorna subito”.

Antonio Girardi

Segnalazioni

Seminario a Grado su Arte e Teosofia
Dal 21 al 23 settembre si è svolto, con notevole successo, a Grado il Seminario su “Arte e Teosofia”, i cui contenuti verranno illustrati in un successivo numero della Rivista. Sono anche in preparazione gli Atti che raccoglieranno i testi delle relazioni presentate.

Quote associative alla Società Teosofica Italiana e abbonamento alla “Rivista Italiana di Teosofia” per il 2013
Si avvicina il momento del rinnovo delle quote associative di adesione alla Società Teosofica Italiana per l’anno 2013.
Essere socio della S.T.I. ha soprattutto un valore ideale e si collega direttamente allo scopo della Fratellanza Universale senza distinzioni.
Per il 2013 il Comitato Esecutivo della S.T.I. ha confermato le quote dell’anno precedente: quota associativa 2013 euro 35,00 (comprende anche l’abbonamento al mensile Rivista Italiana di Teosofia); quota associativa 2013 senza Rivista Italiana di Teosofia euro 20,00; abbonamento alla Rivista Italiana di Teosofia (per non soci) euro 25,00; abbonamento estero euro 30,00.
Quota socio sostenitore (con abbonamento) euro 100,00.
Quota socio benemerito vitalizio (con abbonamento) euro 1.000,00.
I Soci indipendenti e gli Abbonati potranno provvedere direttamente al versamento sul c.c.p. n. 55010367 intestato alla Società Teosofica Italiana - Tesoreria, Viale Q. Sella, 83/E – 36100 Vicenza oppure potranno inviare un bonifico a: Società Teosofica Italiana, codice IBAN IT79 U057 2811 8160 1657 0143 525.
I Soci e i Soci/Abbonati dei Gruppi e dei Centri provvederanno invece al rinnovo contattando i Presidenti dei Gruppi o dei Centri di appartenenza.

Proiezione di video conferenze di J. Krishnamurti a a Milano
Presso lo Spazio Cantoni, in via Giovanni Cantoni 7, a Milano, verranno proiettati alle ore 20.30 i video (con traduzione in italiano) dei primi quattro discorsi che J. Krishnamurti tenne a Madras nel 1978-79: venerdì 19 ottobre: primo discorso; venerdì 2 novembre: secondo discorso; venerdì 16 novembre: terzo discorso; venerdì 30 novembre: quarto discorso.
Lo Spazio Cantoni non è lontano dalla fermata MM1 Conciliazione. E’ possibile parcheggiare in strada negli spazi blu oppure all'interno dei vicini garage in via Soresina 14 o in via Cantoni 9.
Dopo la proiezione, chi lo desidera può rimanere e condividere con gli altri riflessioni e approfondimenti sui temi trattati. Come dice J. K: “Non dobbiamo solo ascoltare, ma usare il nostro cervello. Se non imparate a osservarvi dentro, non avete la base per una comprensione obiettiva”.
Anticipiamo i temi principali del primo discorso: “l conflitti che vediamo nel mondo cominciano dentro di noi”; “Siamo consapevoli dei nostri pensieri, dei nostri sentimenti, delle nostre convinzioni?”; “Se nella relazione ci sono solo i ricordi, può esserci amore?”.

Reincarnazione-Studi e Ricerche
Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Fondazione Biblioteca Bozzano-De Boni (via G. Marconi 8, Bologna), segnaliamo la giornata di studio sulla “Reincarnazione” che si svolgerà il 10 novembre prossimo, con inizio alle ore 9.00 (registrazione dei partecipanti).
Le relazioni saranno tenute da: Gianfranco Cuccoli (Reincarnazione: idee, opinioni e considerazioni); Paola Giovetti (L’esperienza della rinascita, guarire attraverso la reincarnazione secondo lo psicoterapeuta Thorwald Dethlefsen); Silvio Ravaldini (Alessandra Samonà: la bambina vissuta due volte?); Maria Antonia Sironi (La principessa di Gungtang: dal Tibet, la storia di una reincarnazione) e Antonio Girardi (La reincarnazione alla luce della Teosofia e del pensiero di H.P. Blavatsky. Con proiezione di un filmato su H.P. Blavatsky). Seguirà dibattito con il pubblico.
Per ulteriori informazioni: 051-272021 oppure http://www.bibliotecabozzanodeboni.it/quattordicesima_giornata_studio.pdf

Theosophy Science Study Group

Quest’anno ricorre il cinquantesimo anniversario del Theosophy Science Study Group, inaugurato da N. Sri Ram nel 1962.
Nel 1991 è stato fondato, al Quartier Generale Internazionale di Adyar, il Theosophy Science Centre, tutt’ora attivo, che pubblica periodicamente una rivista dal titolo Holistic Sciences and Human Values, incentrata sulle nuove idee scientifiche, rivista che cerca di promuovere la consapevolezza olistica e nel contempo incoraggia l’interesse per i più alti valori umani. E’ verosimile che nel prossimo futuro il pensiero scientifico si occuperà sempre più della coscienza umana e del suo dispiegarsi. Ricordiamo con gratitudine i contributi, in questo campo del sapere, di eminenti teosofi e scienziati quali David Bohm, Paul Daries, Willis Harman e H.J. Arnikar, solo per citarne alcuni.

Dai Gruppi

Sul sito web della S.T.I. le attività dei Gruppi e dei Centri
Le attività dei Gruppi e dei Centri della Società Teosofica Italiana sono presentate, giorno per giorno, su internet e sono consultabili collegandosi al sito della S.T.I. all’indirizzo: www.teosofica.org
Aprendo la sezione “Eventi e Convegni” è possibile registrarsi accedendo così all’elenco delle riunioni e delle conferenze che vengono organizzate nelle varie località.

Costituito a Reggio Emilia un nuovo Centro di Studi Teosofici
Il 14 settembre scorso, a Reggio Emilia, è stato fondato il Centro Studi Teosofici “Sentiero di Dzyan”, per iniziativa del fratello dott. Fabrizio Ferretti, che ne è divenuto il Presidente e di altri quattro soci.
La Segreteria Generale e la redazione della Rivista Italiana di Teosofia augurano un proficuo lavoro e un radioso futuro al neo-nato Centro, nel segno della Fratellanza Universale senza distinzioni.
Per informazioni sulle attività del Centro inviare una e-mail a: fabfer68@gmail.com

Aperta la nuova sede del Gruppo Teosofico Fiorentino
Un’importante novità caratterizza l’inizio dell’anno sociale del Gruppo Teosofico di Firenze “Roberto Hack”. Il Gruppo infatti, oltre alle conferenze che vengono organizzate il lunedì pomeriggio, con inizio alle ore 18, presso la Sala delle Assemblee della Fratellanza Militare, in Piazza Santa Maria Novella nr 18, ha ora la possibilità di riunirsi presso la nuova sede ubicata in Piazza SS. Gervasio e Protasio nr. 12.
Le prime attività programmate presso la nuova sede sono incontri di approfondimento sugli argomenti trattati nelle conferenze pubbliche e si svolgeranno ogni venerdì, alle ore 17,30.
La sede di Firenze della Società Teosofica Italiana è stata aperta grazie al lascito della non dimenticata teosofa fiorentina Annunziata Anichini Capecchi.
Il programma del Gruppo Teosofico di Firenze, così come quelli degli altri Gruppi Teosofici, è consultabile nell’area Eventi e Convegni del portale web della Società Teosofica Italiana, raggiungibile all’indirizzo www.teosofica.org
L’anno sociale del Gruppo Teosofico di Firenze è stata aperta il 1° ottobre scorso da una conferenza del suo Presidente Mario Marapodi sul tema: “il Cosmo possiede un’anima”.

Emma Vaerini nuova Presidente del Gruppo “Libera Volontà”
Il Gruppo Teosofico “Libera Volontà” ha provveduto al rinnovo delle cariche sociali, eleggendo alla presidenza la sorella Emma Vaerini, che succede alla sorella Rosanna Costa. Nel ringraziare Rosanna per la sua collaborazione e il suo lavoro di servizio, auguriamo alla neo-eletta presidente un proficuo e fraterno lavoro.

Avvicendamento alla presidenza del Gruppo Teosofico Torinese
Anche il Gruppo Teosofico Torinese ha provveduto al rinnovo delle cariche sociali, eleggendo alla presidenza la sorella Rita Selicati. Rita prende il posto che per tanto tempo è stato di Ermanno Vescia. All’augurio di buon lavoro alla neo eletta presidente desideriamo qui ringraziare di cuore il fratello Ermanno, per la sua dedizione e il tanto lavoro profuso.

Federico Ferrin nuovo Presidente del Gruppo Teosofico “Mahatma K.H.”
Il Gruppo Teosofico “Mahatma K.H.”di Udine ha provveduto al rinnovo delle cariche sociali, eleggendo alla presidenza il fratello Federico Ferrin che subentra al fratello Alberto Chiopris. I nostri ringraziamenti al presidente uscente e i più sentiti auguri al neo-eletto fratello per un efficace lavoro al servizio degli ideali teosofici.

Paola Amail riconfermata Presidente del Gruppo Teosofico Valdostano
Il 30 agosto 2012 il Gruppo Teosofico di Aosta ha riconfermato alla carica di presidente la sorella Paola Amail che, per il prossimo triennio,sarà affiancata nel lavoro teosofico da Paola Martarello come vice-presidente, da Cristina Vasini come segretaria e da Patrizia Aloe come tesoriere. Maria Frassy, Mariella Sorbara e Silvana Baratella completano poi il Consiglio Direttivo.
Auguri di buon lavoro anche a tutto il Gruppo Valdostano.

Gruppo Teosofico di Venezia
Con il mese di ottobre riprendono le attività del Gruppo Teoofico di Venezia che si riunisce, come di consueto, il lunedì alle ore 18,30
L’attività di studio di questa prima parte dell’anno sociale prende in esame gli ultimi capitoli del V° volume della Dottrina Segreta.
Chi desiderasse partecipare può contattare Marina De Grandis all’indirizzo e-mail: marinadegrandis@tiscali.it

Una nuova vita

Ha deciso di incarnarsi in una famiglia teosofica Lara Da Ronco, figlia di Francesca e Steve, nata il 7 settembre scorso.
La redazione della RIT assieme ai nonni Gabriella e Nereo è entusiasta nel darle il più affettuoso benvenuto su questo piano di coscienza, augurandole nel contempo una vita gioiosa e ricca di benedizioni celesti.

Novembre 2012

Anno LXVIII - N.11
Cover Novembre 2012

La Rivista Italiana di Teosofia esce con cadenza mensile, con la sola eccezione del numero di agosto/settembre, che è unico. L'invio avviene tramite il servizio postale. Il costo dell'abbonamento annuo è fissato per il 2017 in euro 25,00 per l’Italia e in euro 40,00 per l’Estero, da versare tramite bollettino di conto corrente postale nr 55010367, intestato a Società Teosofica Italiana - Tesoreria oppure tramite bonifico al conto Bancoposta: Società Teosofica Italiana - CODICE IBAN: IT93 D076 0111 8000 0005 5010 367.

Passato, presente e futuro nel segno della Fratellanza Universale senza distinzioni
A. Girardi 1

Il distacco da questo “mondo”
R. Burnier 2

Relazione del Segretario Generale sulle attività della S.T.I. giugno 2011 – maggio 2012
A. Girardi 5

Ordine Teosofico di Servizio. Relazione sulle attività maggio 2011 – aprile 2012
pag. 11

Cronaca del 98° Congresso Nazionale della S.T.I.

pag. 14

La sacralità della vita
pag. 17

Thom, l’anima e l’individualizzazione spirituale

R. Scarpa 19

Le vie dello yoga: dal sistema Samkhya al Samadhi
G. Celeste 22

Yoga e Gayatri: il mantra dei mantra
M. Schneider 28

Lo yoga alla luce della tradizione
D. Zangari 32

Segnalazioni 36
Dai Gruppi 36
Una nuova vita 37

Passato, presente e futuro nel segno della Fratellanza Universale senza distinzioni

Il 17 novembre ricorre il 137° anno dalla fondazione della Società Teosofica.
Per ricordare questo importante momento e per esprimere gratitudine verso tutti coloro che hanno servito l’ideale teosofico nel segno della Fratellanza Universale senza distinzioni questo editoriale propone al lettore due frammenti.
Il primo è tratto da una lettera che H.P. Blavatsky (1831-1891) scrisse ai teosofi londinesi nella fase finale della sua vita ed ha a che fare con il significato del lavoro teosofico e della relazione fra i teosofi.
Il secondo è un testo poetico del Nobel per la letteratura (1998), il portoghese José de Sousa Saramago (1922-2010) ed ha a che fare con il significato della vita per l’essere umano,fra presente e futuro.
Ecco dunque il messaggio di H.P.B. esteso idealmente ai teosofi di tutto il mondo e di tutti i tempi: “Esiste una concatenazione ininterrotta nel Nidana [le 12 cause dell’esistenza o catena causale, concatenazione di cause ed effetti in tutto il ciclo di esistenza mediante 12 vincoli, N.d.C.] nella vita di tutti i teosofi che vivono sinceramente la Teosofia… Nessuno di voi, figli della vostra generazione e del vostro ambiente, sembra abbia rivolto la minima attenzione a questo Nidana. Nessuno, anche fra i più zelanti, ha mai pensato di osservare, studiare (e così approfittare della lezione) il tessuto della vita che ci unisce al tutto. Tuttavia è proprio questo intangibile tessuto che può essere visto da chi osserva il tessere dei suoi fili, che voi potete vedere anche se non possedete poteri di chiaroveggenza … Se fate attenzione ai piccoli eventi vi accorgerete che c’è un lavoro preordinato dai Mani che hanno il compito di guidare. Prima regola di ogni studioso dell’occultismo è di notare ogni giorno, ogni momento, le piccole circostanze che caratterizzano la propria vita e quella degli altri, i fili tesi che tessono un identico tessuto. Quando un uomo sincero viene a far parte della Società Teosofica, egli, in modo invisibile e inconscio, si porta su un piano differente da quello di chi gli sta intorno. Per lui non esistono più cose insignificanti nella sua vita, poiché ogni cosa che gli accade è un filo che lo lega ad una catena di eventi che hanno il compito di portarlo velocemente avanti verso la Porta d’Oro”.
Ed ecco i versi di José de Sousa Saramago: “Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione.
Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: “Non c’è altro da vedere”, sapeva che non era vero.
Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l’ombra che non c’era.
Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini.
Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre.
Il viaggiatore ritorna subito”.

Antonio Girardi

Segnalazioni

Seminario a Grado su Arte e Teosofia
Dal 21 al 23 settembre si è svolto, con notevole successo, a Grado il Seminario su “Arte e Teosofia”, i cui contenuti verranno illustrati in un successivo numero della Rivista. Sono anche in preparazione gli Atti che raccoglieranno i testi delle relazioni presentate.

Quote associative alla Società Teosofica Italiana e abbonamento alla “Rivista Italiana di Teosofia” per il 2013
Si avvicina il momento del rinnovo delle quote associative di adesione alla Società Teosofica Italiana per l’anno 2013.
Essere socio della S.T.I. ha soprattutto un valore ideale e si collega direttamente allo scopo della Fratellanza Universale senza distinzioni.
Per il 2013 il Comitato Esecutivo della S.T.I. ha confermato le quote dell’anno precedente: quota associativa 2013 euro 35,00 (comprende anche l’abbonamento al mensile Rivista Italiana di Teosofia); quota associativa 2013 senza Rivista Italiana di Teosofia euro 20,00; abbonamento alla Rivista Italiana di Teosofia (per non soci) euro 25,00; abbonamento estero euro 30,00.
Quota socio sostenitore (con abbonamento) euro 100,00.
Quota socio benemerito vitalizio (con abbonamento) euro 1.000,00.
I Soci indipendenti e gli Abbonati potranno provvedere direttamente al versamento sul c.c.p. n. 55010367 intestato alla Società Teosofica Italiana - Tesoreria, Viale Q. Sella, 83/E – 36100 Vicenza oppure potranno inviare un bonifico a: Società Teosofica Italiana, codice IBAN IT79 U057 2811 8160 1657 0143 525.
I Soci e i Soci/Abbonati dei Gruppi e dei Centri provvederanno invece al rinnovo contattando i Presidenti dei Gruppi o dei Centri di appartenenza.

Proiezione di video conferenze di J. Krishnamurti a a Milano
Presso lo Spazio Cantoni, in via Giovanni Cantoni 7, a Milano, verranno proiettati alle ore 20.30 i video (con traduzione in italiano) dei primi quattro discorsi che J. Krishnamurti tenne a Madras nel 1978-79: venerdì 19 ottobre: primo discorso; venerdì 2 novembre: secondo discorso; venerdì 16 novembre: terzo discorso; venerdì 30 novembre: quarto discorso.
Lo Spazio Cantoni non è lontano dalla fermata MM1 Conciliazione. E’ possibile parcheggiare in strada negli spazi blu oppure all'interno dei vicini garage in via Soresina 14 o in via Cantoni 9.
Dopo la proiezione, chi lo desidera può rimanere e condividere con gli altri riflessioni e approfondimenti sui temi trattati. Come dice J. K: “Non dobbiamo solo ascoltare, ma usare il nostro cervello. Se non imparate a osservarvi dentro, non avete la base per una comprensione obiettiva”.
Anticipiamo i temi principali del primo discorso: “l conflitti che vediamo nel mondo cominciano dentro di noi”; “Siamo consapevoli dei nostri pensieri, dei nostri sentimenti, delle nostre convinzioni?”; “Se nella relazione ci sono solo i ricordi, può esserci amore?”.

Reincarnazione-Studi e Ricerche
Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Fondazione Biblioteca Bozzano-De Boni (via G. Marconi 8, Bologna), segnaliamo la giornata di studio sulla “Reincarnazione” che si svolgerà il 10 novembre prossimo, con inizio alle ore 9.00 (registrazione dei partecipanti).
Le relazioni saranno tenute da: Gianfranco Cuccoli (Reincarnazione: idee, opinioni e considerazioni); Paola Giovetti (L’esperienza della rinascita, guarire attraverso la reincarnazione secondo lo psicoterapeuta Thorwald Dethlefsen); Silvio Ravaldini (Alessandra Samonà: la bambina vissuta due volte?); Maria Antonia Sironi (La principessa di Gungtang: dal Tibet, la storia di una reincarnazione) e Antonio Girardi (La reincarnazione alla luce della Teosofia e del pensiero di H.P. Blavatsky. Con proiezione di un filmato su H.P. Blavatsky). Seguirà dibattito con il pubblico.
Per ulteriori informazioni: 051-272021 oppure http://www.bibliotecabozzanodeboni.it/quattordicesima_giornata_studio.pdf

Theosophy Science Study Group

Quest’anno ricorre il cinquantesimo anniversario del Theosophy Science Study Group, inaugurato da N. Sri Ram nel 1962.
Nel 1991 è stato fondato, al Quartier Generale Internazionale di Adyar, il Theosophy Science Centre, tutt’ora attivo, che pubblica periodicamente una rivista dal titolo Holistic Sciences and Human Values, incentrata sulle nuove idee scientifiche, rivista che cerca di promuovere la consapevolezza olistica e nel contempo incoraggia l’interesse per i più alti valori umani. E’ verosimile che nel prossimo futuro il pensiero scientifico si occuperà sempre più della coscienza umana e del suo dispiegarsi. Ricordiamo con gratitudine i contributi, in questo campo del sapere, di eminenti teosofi e scienziati quali David Bohm, Paul Daries, Willis Harman e H.J. Arnikar, solo per citarne alcuni.

Dai Gruppi

Sul sito web della S.T.I. le attività dei Gruppi e dei Centri
Le attività dei Gruppi e dei Centri della Società Teosofica Italiana sono presentate, giorno per giorno, su internet e sono consultabili collegandosi al sito della S.T.I. all’indirizzo: www.teosofica.org
Aprendo la sezione “Eventi e Convegni” è possibile registrarsi accedendo così all’elenco delle riunioni e delle conferenze che vengono organizzate nelle varie località.

Costituito a Reggio Emilia un nuovo Centro di Studi Teosofici
Il 14 settembre scorso, a Reggio Emilia, è stato fondato il Centro Studi Teosofici “Sentiero di Dzyan”, per iniziativa del fratello dott. Fabrizio Ferretti, che ne è divenuto il Presidente e di altri quattro soci.
La Segreteria Generale e la redazione della Rivista Italiana di Teosofia augurano un proficuo lavoro e un radioso futuro al neo-nato Centro, nel segno della Fratellanza Universale senza distinzioni.
Per informazioni sulle attività del Centro inviare una e-mail a: fabfer68@gmail.com

Aperta la nuova sede del Gruppo Teosofico Fiorentino
Un’importante novità caratterizza l’inizio dell’anno sociale del Gruppo Teosofico di Firenze “Roberto Hack”. Il Gruppo infatti, oltre alle conferenze che vengono organizzate il lunedì pomeriggio, con inizio alle ore 18, presso la Sala delle Assemblee della Fratellanza Militare, in Piazza Santa Maria Novella nr 18, ha ora la possibilità di riunirsi presso la nuova sede ubicata in Piazza SS. Gervasio e Protasio nr. 12.
Le prime attività programmate presso la nuova sede sono incontri di approfondimento sugli argomenti trattati nelle conferenze pubbliche e si svolgeranno ogni venerdì, alle ore 17,30.
La sede di Firenze della Società Teosofica Italiana è stata aperta grazie al lascito della non dimenticata teosofa fiorentina Annunziata Anichini Capecchi.
Il programma del Gruppo Teosofico di Firenze, così come quelli degli altri Gruppi Teosofici, è consultabile nell’area Eventi e Convegni del portale web della Società Teosofica Italiana, raggiungibile all’indirizzo www.teosofica.org
L’anno sociale del Gruppo Teosofico di Firenze è stata aperta il 1° ottobre scorso da una conferenza del suo Presidente Mario Marapodi sul tema: “il Cosmo possiede un’anima”.

Emma Vaerini nuova Presidente del Gruppo “Libera Volontà”
Il Gruppo Teosofico “Libera Volontà” ha provveduto al rinnovo delle cariche sociali, eleggendo alla presidenza la sorella Emma Vaerini, che succede alla sorella Rosanna Costa. Nel ringraziare Rosanna per la sua collaborazione e il suo lavoro di servizio, auguriamo alla neo-eletta presidente un proficuo e fraterno lavoro.

Avvicendamento alla presidenza del Gruppo Teosofico Torinese
Anche il Gruppo Teosofico Torinese ha provveduto al rinnovo delle cariche sociali, eleggendo alla presidenza la sorella Rita Selicati. Rita prende il posto che per tanto tempo è stato di Ermanno Vescia. All’augurio di buon lavoro alla neo eletta presidente desideriamo qui ringraziare di cuore il fratello Ermanno, per la sua dedizione e il tanto lavoro profuso.

Federico Ferrin nuovo Presidente del Gruppo Teosofico “Mahatma K.H.”
Il Gruppo Teosofico “Mahatma K.H.”di Udine ha provveduto al rinnovo delle cariche sociali, eleggendo alla presidenza il fratello Federico Ferrin che subentra al fratello Alberto Chiopris. I nostri ringraziamenti al presidente uscente e i più sentiti auguri al neo-eletto fratello per un efficace lavoro al servizio degli ideali teosofici.

Paola Amail riconfermata Presidente del Gruppo Teosofico Valdostano
Il 30 agosto 2012 il Gruppo Teosofico di Aosta ha riconfermato alla carica di presidente la sorella Paola Amail che, per il prossimo triennio,sarà affiancata nel lavoro teosofico da Paola Martarello come vice-presidente, da Cristina Vasini come segretaria e da Patrizia Aloe come tesoriere. Maria Frassy, Mariella Sorbara e Silvana Baratella completano poi il Consiglio Direttivo.
Auguri di buon lavoro anche a tutto il Gruppo Valdostano.

Gruppo Teosofico di Venezia
Con il mese di ottobre riprendono le attività del Gruppo Teoofico di Venezia che si riunisce, come di consueto, il lunedì alle ore 18,30
L’attività di studio di questa prima parte dell’anno sociale prende in esame gli ultimi capitoli del V° volume della Dottrina Segreta.
Chi desiderasse partecipare può contattare Marina De Grandis all’indirizzo e-mail: marinadegrandis@tiscali.it

Una nuova vita

Ha deciso di incarnarsi in una famiglia teosofica Lara Da Ronco, figlia di Francesca e Steve, nata il 7 settembre scorso.
La redazione della RIT assieme ai nonni Gabriella e Nereo è entusiasta nel darle il più affettuoso benvenuto su questo piano di coscienza, augurandole nel contempo una vita gioiosa e ricca di benedizioni celesti.