Marzo 2012

Anno LXVIII - N.3
Copertina Marzo 2012

La Rivista Italiana di Teosofia esce con cadenza mensile, con la sola eccezione del numero di agosto/settembre, che è unico. L'invio avviene tramite il servizio postale. Il costo dell'abbonamento annuo è fissato per il 2017 in euro 25,00 per l’Italia e in euro 40,00 per l’Estero, da versare tramite bollettino di conto corrente postale nr 55010367, intestato a Società Teosofica Italiana - Tesoreria oppure tramite bonifico al conto Bancoposta: Società Teosofica Italiana - CODICE IBAN: IT93 D076 0111 8000 0005 5010 367.

Area riservata

Alchimia e trasformazione interiore
A. Girardi 1

L'insegnamento del Buddha
C.W. Leadbeater 2

Teosofia e meditazione
P.G. Parola 11

L'attimo fuggente
M. Rinaldi Chini 18

Intervista a Bianca Buchal
pag.21

La storia dell'albero di mimosa
M.L. Gatta 24

I numeri e il Giappone
E. Bertuzzi 26

Mi è accaduto al decimo Congresso Mondiale
G. Toschi 28

136ma Convenzione Internazionale della Società Teosofica
A. Girardi 32

Distribuzione di aiuti di emergenza dell'O.T.S. alle famiglie affamate dell'Africa Est
pag. 34


Segnalazioni 36
Recensioni 36
Dai Gruppi 36

Alchimia e trasformazione interiore

L’essere umano vive contemporaneamente la sua esistenza su più piani (fisico, eterico, emotivo, mentale, intuitivo, per citarne solo alcuni cari alle riflessioni della letteratura teosofica) collegati fra loro da una rete di consapevolezza che evidenzia come l’uomo sia una sorta di mediatore fra il cielo e la terra, fra i regni visibili e quelli invisibili della vita.
Gli alchimisti si rinchiudevano nei loro laboratori - che non erano soltanto un luogo fisico - per trasformare l’aggregato denso della materia (il piombo) nella luce della spiritualità (l’oro).
Si accorgevano ben presto che l’opera poteva essere compiuta solo se si riusciva a comprendere che la parte materiale conteneva in potenza la luce della conoscenza e che la realizzazione dell’opera sul piano fisico avveniva solo se parallelamente si manifestava una trasformazione interiore.
Questa intuizione è preziosa anche per l’uomo d’oggi, tutto proteso ai cambiamenti esteriori, senza comprendere che solo una presa di coscienza sul piano della consapevolezza può portare ad una vera trasformazione della realtà concreta. Questo principio può essere proiettato anche a livello delle difficoltà economiche, sociali ed umane, che attanagliano il mondo oggi: senza una trasformazione anche sul piano etico, l’essere umano non riuscirà a costruire un mondo giusto e armonico. Senza comprensione del fatto che l’universo e la terra sono un organismo vivente collegato in tutte le sue parti, non potrà esserci risoluzione dei problemi ambientali e di giustizia sociale.
Nel loro laboratorio gli alchimisti si confrontavano (e si confrontano) con l’attualizzazione degli archetipi e con il valore simbolico dei processi di interazione con la materia; questo non diversamente da quanto avviene, consapevolmente o inconsapevolmente, anche oggi, a ciascun essere umano. Naturalmente non è necessario allestire un laboratorio sul piano fisico; è sufficiente osservare la realtà, anche psicologica, comprendere che il particolare è comunque e sempre un “ambasciatore” dell’universale e lasciare spazio all’intuizione. Solo sospendendo il giudizio separativo, tipico meccanismo che caratterizza la mente concreta, la dimensione luminosa potrà esprimersi compiutamente. Tutto ciò che viene fatto per l’umanità e per gli altri permette di meglio comprendere la vita e l’azione della legge di equilibrio universale.
Abituiamoci dunque a cogliere i segnali che la vita ci dà. La teosofa genovese Rosanna Musetti ha sognato la pietà di Michelangelo con una inversione delle due figure rappresentate: il Cristo sosteneva una Madonna esangue, come a dire che è il principio spirituale realizzato che sostiene oggi una umanità sofferente e dolente.
Nella sua casa al centro di un giardino, a Schio, il teosofo Antonio Trivellato evoca la forza della poesia e della letteratura in questa considerazione dello scrittore russo Michail Bulgakov (1891-1940): “Tutto passerà. Le sofferenze, i tormenti, il sangue. La spada sparirà, ma le stelle resteranno anche quando le ombre dei nostri corpi e delle nostre opere non saranno più sulla terra. Non c’è uomo che non lo sappia. Perché dunque non vogliamo rivolgere lo sguardo alle stelle? Perché?”.
Confortano l’uomo di buona volontà i versi della Bhagavad Gita laddove Krishna dice ad Arjuna: “Colui che vede Me dappertutto e tutto in Me, quegli nessuno può separarlo da Me né Io mi separerò da lui”.

Antonio Girardi

Segnalazioni

Seminario teosofico a Roma
Il XX Seminario teosofico, organizzato congiuntamente dalla Società Teosofica Italiana e dalla Federazione Teosofica Europea si svolgerà a Roma, presso l’Hotel Summit, dal 23 al 25 marzo 2012.
Nello scorso numero della Rivista è stata inserita la scheda di prenotazione, che può ora essere richiesta alla segreteria generale della S.T.I., inviando una e-mail all’indirizzo sti@teosofica.org o telefonando al numero 0444 962921.

Nuovo portale della S.T.I. e Newsletter telematica per soci e simpatizzanti
Dal 9 febbraio scorso, la Società Teosofica Italiana ha un nuovo portale web, ricco di informazioni e di possibilità interattive.
Per i soci c’è una specifica area loro dedicata e riservata.
Registrandosi al portale è possibile avere le informazioni sulle principali attività teosofiche e ricevere la newsletter periodica.
Lo scopo è quello di tenere viva una relazione basata sulla condivisione dei principi dell’unità della vita e della Fratellanza Universale senza distinzioni, con l’obiettivo di creare un vero e proprio ambiente di comunicazione, che riguardi non soltanto le informazioni relative alla Società Teosofica Italiana, ma anche quelle che hanno a che fare con il Bello, il Buono e il Vero, che mai come ora possono aiutare l’essere umano nella via verso la consapevolezza.

The Secret Doctrine Commentaries – The Unpublished 1889 Instructions
Nel 1888 Helena Petrovna Blavatsky pubblicava il suo capolavoro, La Dottrina Segreta, dove delineava con chiarezza ed intuizione, guidata dalla fonte, Le Stanze di Dzyan, l’origine e l’evoluzione dell’universo e dell’umanità.
Immediatamente dopo che La Dottrina Segreta fu pubblicata Blavatsky radunò, alla Blavatsky Lodge di Londra, un piccolo gruppo di studenti per un maggiore approfondimento delle idee espresse nella Dottrina Segreta.
Le trascrizioni di quegli incontri, mai pubblicate prima, e i cui originali vennero rinvenuti tra i documenti di B.P. Wadia, sono state riprodotte e commentate da Michael Gomes, storico e ricercatore teosofico ben noto, e grazie a lui sono ora disponibili, dopo tanti anni di oblio, in un testo dal titolo: The Secret Doctrine Commentaries – The Unpublished 1889 Instructions, edito dalla I.S.I.S. Foundation, Blavatskyhouse, The Hague, The Netherlands, www.stichtingisis.org
E’ un libro prezioso, che dà una chiara ed inestimabile nozione riguardo al metodo e alla saggezza di Blavatsky e porta alla scoperta di più una profonda conoscenza dei misteri celati nella Dottrina Segreta.

Video on line del 97° Congresso nazionale della S.T.I.
Collegandosi al portale della Società Teosofica Italiana, all’indirizzo web www.teosofica.org
è possibile consultare i video contenenti le relazioni e i momenti
salienti del 97° Congresso Nazionale della S.T.I., che si è svolto ad
Assisi nello scorso mese di maggio.
Anche i soci e i simpatizzanti
che non hanno potuto partecipare direttamente al Congresso o seguirlo
via internet, potranno condividere la fraterna e intensa atmosfera che
ha caratterizzato le giornate teosofiche nella terra di San Francesco.

Recensioni

Meditazione pratica
Il Presidente del Gruppo Teosofico di Novara Giorgio Pisani ha inviato in redazione una copia dell'interessante volumetto "Meditazione Pratica - Applicazioni nella vita quotidiana" pubblicato dall'Associazione per la cultura tibetana Interstudio Lamrim di Novara.
La pubblicazione raccoglie i contenuti di una serie di conferenze tenute nell'estate del 1980 presso il centro tibetano svizzero Tharpa Choeling da Geshe Rabten (1921-1986). Quest'ultimo parlò di come sviluppare la pratica spirituale utilizzando sia le sedute formali di meditazione sia le attività quotidiane, per raggiungere un equiibrato, pratico e soddisfacente stile di vita.
Il libro viene distribuito gratuitamente.

Dai Gruppi

Sul sito web della S.T.I. le attività dei Gruppi e dei Centri
Le attività dei Gruppi e dei Centri della Società Teosofica Italiana sono presentate, giorno per giorno, su internet e sono consultabili collegandosi al sito della S.T.I. all’indirizzo: www.teosofica.org
Aprendo la sezione “Eventi e Convegni” è possibile registrarsi accedendo così all’elenco delle riunioni e delle conferenze che vengono organizzate nelle varie località.
C. W. Leadbeater
L'insegnamento del Buddha

Marzo 2012

Anno LXVIII - N.3
Copertina Marzo 2012

La Rivista Italiana di Teosofia esce con cadenza mensile, con la sola eccezione del numero di agosto/settembre, che è unico. L'invio avviene tramite il servizio postale. Il costo dell'abbonamento annuo è fissato per il 2017 in euro 25,00 per l’Italia e in euro 40,00 per l’Estero, da versare tramite bollettino di conto corrente postale nr 55010367, intestato a Società Teosofica Italiana - Tesoreria oppure tramite bonifico al conto Bancoposta: Società Teosofica Italiana - CODICE IBAN: IT93 D076 0111 8000 0005 5010 367.

Alchimia e trasformazione interiore
A. Girardi 1

L'insegnamento del Buddha
C.W. Leadbeater 2

Teosofia e meditazione
P.G. Parola 11

L'attimo fuggente
M. Rinaldi Chini 18

Intervista a Bianca Buchal
pag.21

La storia dell'albero di mimosa
M.L. Gatta 24

I numeri e il Giappone
E. Bertuzzi 26

Mi è accaduto al decimo Congresso Mondiale
G. Toschi 28

136ma Convenzione Internazionale della Società Teosofica
A. Girardi 32

Distribuzione di aiuti di emergenza dell'O.T.S. alle famiglie affamate dell'Africa Est
pag. 34


Segnalazioni 36
Recensioni 36
Dai Gruppi 36

Alchimia e trasformazione interiore

L’essere umano vive contemporaneamente la sua esistenza su più piani (fisico, eterico, emotivo, mentale, intuitivo, per citarne solo alcuni cari alle riflessioni della letteratura teosofica) collegati fra loro da una rete di consapevolezza che evidenzia come l’uomo sia una sorta di mediatore fra il cielo e la terra, fra i regni visibili e quelli invisibili della vita.
Gli alchimisti si rinchiudevano nei loro laboratori - che non erano soltanto un luogo fisico - per trasformare l’aggregato denso della materia (il piombo) nella luce della spiritualità (l’oro).
Si accorgevano ben presto che l’opera poteva essere compiuta solo se si riusciva a comprendere che la parte materiale conteneva in potenza la luce della conoscenza e che la realizzazione dell’opera sul piano fisico avveniva solo se parallelamente si manifestava una trasformazione interiore.
Questa intuizione è preziosa anche per l’uomo d’oggi, tutto proteso ai cambiamenti esteriori, senza comprendere che solo una presa di coscienza sul piano della consapevolezza può portare ad una vera trasformazione della realtà concreta. Questo principio può essere proiettato anche a livello delle difficoltà economiche, sociali ed umane, che attanagliano il mondo oggi: senza una trasformazione anche sul piano etico, l’essere umano non riuscirà a costruire un mondo giusto e armonico. Senza comprensione del fatto che l’universo e la terra sono un organismo vivente collegato in tutte le sue parti, non potrà esserci risoluzione dei problemi ambientali e di giustizia sociale.
Nel loro laboratorio gli alchimisti si confrontavano (e si confrontano) con l’attualizzazione degli archetipi e con il valore simbolico dei processi di interazione con la materia; questo non diversamente da quanto avviene, consapevolmente o inconsapevolmente, anche oggi, a ciascun essere umano. Naturalmente non è necessario allestire un laboratorio sul piano fisico; è sufficiente osservare la realtà, anche psicologica, comprendere che il particolare è comunque e sempre un “ambasciatore” dell’universale e lasciare spazio all’intuizione. Solo sospendendo il giudizio separativo, tipico meccanismo che caratterizza la mente concreta, la dimensione luminosa potrà esprimersi compiutamente. Tutto ciò che viene fatto per l’umanità e per gli altri permette di meglio comprendere la vita e l’azione della legge di equilibrio universale.
Abituiamoci dunque a cogliere i segnali che la vita ci dà. La teosofa genovese Rosanna Musetti ha sognato la pietà di Michelangelo con una inversione delle due figure rappresentate: il Cristo sosteneva una Madonna esangue, come a dire che è il principio spirituale realizzato che sostiene oggi una umanità sofferente e dolente.
Nella sua casa al centro di un giardino, a Schio, il teosofo Antonio Trivellato evoca la forza della poesia e della letteratura in questa considerazione dello scrittore russo Michail Bulgakov (1891-1940): “Tutto passerà. Le sofferenze, i tormenti, il sangue. La spada sparirà, ma le stelle resteranno anche quando le ombre dei nostri corpi e delle nostre opere non saranno più sulla terra. Non c’è uomo che non lo sappia. Perché dunque non vogliamo rivolgere lo sguardo alle stelle? Perché?”.
Confortano l’uomo di buona volontà i versi della Bhagavad Gita laddove Krishna dice ad Arjuna: “Colui che vede Me dappertutto e tutto in Me, quegli nessuno può separarlo da Me né Io mi separerò da lui”.

Antonio Girardi

Segnalazioni

Seminario teosofico a Roma
Il XX Seminario teosofico, organizzato congiuntamente dalla Società Teosofica Italiana e dalla Federazione Teosofica Europea si svolgerà a Roma, presso l’Hotel Summit, dal 23 al 25 marzo 2012.
Nello scorso numero della Rivista è stata inserita la scheda di prenotazione, che può ora essere richiesta alla segreteria generale della S.T.I., inviando una e-mail all’indirizzo sti@teosofica.org o telefonando al numero 0444 962921.

Nuovo portale della S.T.I. e Newsletter telematica per soci e simpatizzanti
Dal 9 febbraio scorso, la Società Teosofica Italiana ha un nuovo portale web, ricco di informazioni e di possibilità interattive.
Per i soci c’è una specifica area loro dedicata e riservata.
Registrandosi al portale è possibile avere le informazioni sulle principali attività teosofiche e ricevere la newsletter periodica.
Lo scopo è quello di tenere viva una relazione basata sulla condivisione dei principi dell’unità della vita e della Fratellanza Universale senza distinzioni, con l’obiettivo di creare un vero e proprio ambiente di comunicazione, che riguardi non soltanto le informazioni relative alla Società Teosofica Italiana, ma anche quelle che hanno a che fare con il Bello, il Buono e il Vero, che mai come ora possono aiutare l’essere umano nella via verso la consapevolezza.

The Secret Doctrine Commentaries – The Unpublished 1889 Instructions
Nel 1888 Helena Petrovna Blavatsky pubblicava il suo capolavoro, La Dottrina Segreta, dove delineava con chiarezza ed intuizione, guidata dalla fonte, Le Stanze di Dzyan, l’origine e l’evoluzione dell’universo e dell’umanità.
Immediatamente dopo che La Dottrina Segreta fu pubblicata Blavatsky radunò, alla Blavatsky Lodge di Londra, un piccolo gruppo di studenti per un maggiore approfondimento delle idee espresse nella Dottrina Segreta.
Le trascrizioni di quegli incontri, mai pubblicate prima, e i cui originali vennero rinvenuti tra i documenti di B.P. Wadia, sono state riprodotte e commentate da Michael Gomes, storico e ricercatore teosofico ben noto, e grazie a lui sono ora disponibili, dopo tanti anni di oblio, in un testo dal titolo: The Secret Doctrine Commentaries – The Unpublished 1889 Instructions, edito dalla I.S.I.S. Foundation, Blavatskyhouse, The Hague, The Netherlands, www.stichtingisis.org
E’ un libro prezioso, che dà una chiara ed inestimabile nozione riguardo al metodo e alla saggezza di Blavatsky e porta alla scoperta di più una profonda conoscenza dei misteri celati nella Dottrina Segreta.

Video on line del 97° Congresso nazionale della S.T.I.
Collegandosi al portale della Società Teosofica Italiana, all’indirizzo web www.teosofica.org
è possibile consultare i video contenenti le relazioni e i momenti
salienti del 97° Congresso Nazionale della S.T.I., che si è svolto ad
Assisi nello scorso mese di maggio.
Anche i soci e i simpatizzanti
che non hanno potuto partecipare direttamente al Congresso o seguirlo
via internet, potranno condividere la fraterna e intensa atmosfera che
ha caratterizzato le giornate teosofiche nella terra di San Francesco.

Recensioni

Meditazione pratica
Il Presidente del Gruppo Teosofico di Novara Giorgio Pisani ha inviato in redazione una copia dell'interessante volumetto "Meditazione Pratica - Applicazioni nella vita quotidiana" pubblicato dall'Associazione per la cultura tibetana Interstudio Lamrim di Novara.
La pubblicazione raccoglie i contenuti di una serie di conferenze tenute nell'estate del 1980 presso il centro tibetano svizzero Tharpa Choeling da Geshe Rabten (1921-1986). Quest'ultimo parlò di come sviluppare la pratica spirituale utilizzando sia le sedute formali di meditazione sia le attività quotidiane, per raggiungere un equiibrato, pratico e soddisfacente stile di vita.
Il libro viene distribuito gratuitamente.

Dai Gruppi

Sul sito web della S.T.I. le attività dei Gruppi e dei Centri
Le attività dei Gruppi e dei Centri della Società Teosofica Italiana sono presentate, giorno per giorno, su internet e sono consultabili collegandosi al sito della S.T.I. all’indirizzo: www.teosofica.org
Aprendo la sezione “Eventi e Convegni” è possibile registrarsi accedendo così all’elenco delle riunioni e delle conferenze che vengono organizzate nelle varie località.
C. W. Leadbeater
L'insegnamento del Buddha