Febbraio 2013

Anno LXIX - N.2
Cover Febbraio 2013

La Rivista Italiana di Teosofia esce con cadenza mensile, con la sola eccezione del numero di agosto/settembre, che è unico. L'invio avviene tramite il servizio postale. Il costo dell'abbonamento annuo è fissato per il 2017 in euro 25,00 per l’Italia e in euro 40,00 per l’Estero, da versare tramite bollettino di conto corrente postale nr 55010367, intestato a Società Teosofica Italiana - Tesoreria oppure tramite bonifico al conto Bancoposta: Società Teosofica Italiana - CODICE IBAN: IT93 D076 0111 8000 0005 5010 367.

Area riservata

I poteri dell’amore
A. Girardi 1

Il mio Karma sono io
R. Burnier 2

Adyar Day
S. Ramu 6

Insegnamenti tibetani
H.P. Blavatsky 10

Il Centro teosofico internazionale di Naarden (seconda parte)
A. Heijbroek 16

Dante – Cosmologia tolemaica – il labirinto
E.D. Bilimoria 23

Dante e l’Islam
V. Cerceo 27

Lo yoga come trasformazione
C. Pollastrini 28

Il tempio teosofico di Ascona

E. Bratina 31

Prof. Otto Penzig
W.H. Kirby 33

Novità Editoriale ETI – Percorsi ad Adyar
pag. 34

Elezione del Segretario Generale della STI – segnalazione candidati

pag. 35


Segnalazioni 36
Dai Gruppi 37

I poteri dell'amore

Il sentiero spirituale, che non è un percorso ma piuttosto un'attitudine mentale al Bello ed al Buono, rende consapevoli gli esseri umani dei diversi piani dell'esistenza e delle possibilità insite nella capacità di comprendere che la realtà' materiale, quella animica e quella spirituale coesistono in una percezione interiore strettamente correlata al livello di coscienza ed alla volontà dell'individuo. La vastità del Cosmo, la sua profonda unità e lo stretto rapporto fra l'universale e il particolare segnano i ritmi delle umane possibilità.
I pensieri, le emozioni e i sentimenti positivi sono molto importanti per l'essere umano. Pensieri ed emozioni hanno la tendenza a riprodursi e ciascun individuo finisce per essere una sorta di miniera di positività e di negatività, entrambe legate ad un'energia che può essere diversamente orientata e colorata. All'individuo la scelta se essere separativo e valutare la realtà attraverso gli opposti oppure cogliere il senso profondo della vita, la sua sacralità ed il miracolo quotidiano che si rinnova in tutti gli aspetti dell'esistenza.
Accettazione dell'esistenza in tutti i suoi aspetti, assenza di giudizio, consapevolezza che solo il lavoro a beneficio di tutti gli esseri può determinare il cambiamento nella coscienza sono i pilastri che possono condurre l'essere umano alla consapevolezza. La conseguenza è che viene così a cessare il senso di separatività, quello di appartenenza a questa o quella fazione e la mente, come d'incanto, si apre alla dimensione della positività, ai poteri dell'amore. L'essere umano cessa di indirizzare le proprie energie 'contro' qualcuno o qualcosa, e vive invece per essere qui ed ora in armonia con il cosmo, con gli altri e anche con se stesso.
In questo numero della Rivista Italiana di Teosofia il Lettore, oltre che ad importanti articoli di approfondimento, troverà due ampi spazi legati all'Adyar Day e al Centro Teosofico Internazionale S. Michele di Naarden,in Olanda. Adyar e Naarden sono luoghi collegati alla storia della S.T. e alla Fratellanza Universale senza distinzioni. In un'ideale triangolazione che ha come tuo vertice se stesso, il Lettore potrà comprendere appieno il significato di questa Invocazione scritta da George Arundale (1878–1945) che fu il terzo Presidente della Società Teosofica: “O Poteri dell'Amore! Vi offriamo la nostra fedeltà poiché sappiamo che solo l'amore può redimere il mondo. Invochiamo la Vostra Benedizione su tutti coloro che Vi servono. Invochiamo la Vostra Benedizione su tutti coloro che devono sopportare le sofferenze, così che possano scoprire la gioia nell’abbandonarsi al Vostro Amore anche durante le loro pene. Invochiamo la Vostra Benedizione anche su tutti coloro che per loro volontà infliggono sofferenze agli altri; che essi possano tornare a Voi e servire la Vita nel vostro segno!”.



Antonio Girardi

Segnalazioni

Quote associative alla Società Teosofica Italiana e abbonamento alla “Rivista Italiana di Teosofia” per il 2013
E’ il momento del rinnovo delle quote associative di adesione alla Società Teosofica Italiana per l’anno 2013.
Essere socio della S.T.I. ha soprattutto un valore ideale e si collega direttamente allo scopo della Fratellanza Universale senza distinzioni.
Per il 2013 il Comitato Esecutivo della S.T.I. ha confermato le quote dell’anno precedente: quota associativa 2013 euro 35,00 (comprende anche l’abbonamento al mensile Rivista Italiana di Teosofia); quota associativa 2013 senza Rivista Italiana di Teosofia euro 20,00; abbonamento alla Rivista Italiana di Teosofia (per non soci) euro 25,00; abbonamento estero euro 30,00.
Quota socio sostenitore (con abbonamento) euro 100,00.
Quota socio benemerito vitalizio (con abbonamento) euro 1.000,00.
I Soci indipendenti e gli Abbonati potranno provvedere direttamente al versamento sul c.c.p. n. 55010367 intestato alla Società Teosofica Italiana - Tesoreria, Viale Q. Sella, 83/E – 36100 Vicenza oppure potranno inviare un bonifico bancario sul conto Bancoposta della Società Teosofica Italiana, Tesoreria codice IBAN IT93 D076 0111 8000 0005 5010 367.
I Soci e i Soci/Abbonati dei Gruppi e dei Centri provvederanno invece al rinnovo contattando i Presidenti dei Gruppi o dei Centri di appartenenza.

I teosofi in Italia

Il recente censimento, che ha riguardato anche gli Enti Morali come la Società Teosofica Italiana, ha posto l’attenzione su alcune rielaborazioni di dati statistici che riguardano gli oltre mille Soci italiani della della S.T.I., caratterizzati da una leggera prevalenza delle persone di sesso femminile (53% circa sul totale). Il 40% circa dei Soci ha meno di 50 anni, mentre il 60% circa li supera. La Regione con il maggior numero di Soci è il Piemonte (20,00%), seguita dalla Lombardia (12,8%) e, con percentuali attorno al 10% dalla Sicilia, dal Friuli Venezia Giulia, dal Lazio e dal Veneto. La Regione con minor presenza di Soci è il Trentino Alto Adige.

Dai Gruppi

Sul sito web della S.T.I. le attività dei Gruppi e dei Centri
Le attività dei Gruppi e dei Centri della Società Teosofica Italiana sono presentate, giorno per giorno, su internet e sono consultabili collegandosi al sito della S.T.I. all’indirizzo: www.teosofica.org
Aprendo la sezione “Eventi e Convegni” è possibile registrarsi accedendo così all’elenco delle riunioni e delle conferenze che vengono organizzate nelle varie località.

90° anniversario dalla fondazione del Gruppo di Forlì
Il Gruppo Teosofico “Veritas” di Forlì, fondato il 16 gennaio 1923, ha recentemente commemorato il 90° anno dalla fondazione.
Nella foto alcuni soci del Gruppo, con al centro in primo piano il presidente, dott. William Esposito. Accanto a lui, sulla sinistra, il fratello Alberto Casadei, socio della S.T.I. dalla fine degli Anni ’50 e membro più anziano del Gruppo, sorregge l’originale della bolla di fondazione firmata dall’allora presidente mondiale della S.T. Annie Besant.

Febbraio 2013

Anno LXIX - N.2
Cover Febbraio 2013

La Rivista Italiana di Teosofia esce con cadenza mensile, con la sola eccezione del numero di agosto/settembre, che è unico. L'invio avviene tramite il servizio postale. Il costo dell'abbonamento annuo è fissato per il 2017 in euro 25,00 per l’Italia e in euro 40,00 per l’Estero, da versare tramite bollettino di conto corrente postale nr 55010367, intestato a Società Teosofica Italiana - Tesoreria oppure tramite bonifico al conto Bancoposta: Società Teosofica Italiana - CODICE IBAN: IT93 D076 0111 8000 0005 5010 367.

I poteri dell’amore
A. Girardi 1

Il mio Karma sono io
R. Burnier 2

Adyar Day
S. Ramu 6

Insegnamenti tibetani
H.P. Blavatsky 10

Il Centro teosofico internazionale di Naarden (seconda parte)
A. Heijbroek 16

Dante – Cosmologia tolemaica – il labirinto
E.D. Bilimoria 23

Dante e l’Islam
V. Cerceo 27

Lo yoga come trasformazione
C. Pollastrini 28

Il tempio teosofico di Ascona

E. Bratina 31

Prof. Otto Penzig
W.H. Kirby 33

Novità Editoriale ETI – Percorsi ad Adyar
pag. 34

Elezione del Segretario Generale della STI – segnalazione candidati

pag. 35


Segnalazioni 36
Dai Gruppi 37

I poteri dell'amore

Il sentiero spirituale, che non è un percorso ma piuttosto un'attitudine mentale al Bello ed al Buono, rende consapevoli gli esseri umani dei diversi piani dell'esistenza e delle possibilità insite nella capacità di comprendere che la realtà' materiale, quella animica e quella spirituale coesistono in una percezione interiore strettamente correlata al livello di coscienza ed alla volontà dell'individuo. La vastità del Cosmo, la sua profonda unità e lo stretto rapporto fra l'universale e il particolare segnano i ritmi delle umane possibilità.
I pensieri, le emozioni e i sentimenti positivi sono molto importanti per l'essere umano. Pensieri ed emozioni hanno la tendenza a riprodursi e ciascun individuo finisce per essere una sorta di miniera di positività e di negatività, entrambe legate ad un'energia che può essere diversamente orientata e colorata. All'individuo la scelta se essere separativo e valutare la realtà attraverso gli opposti oppure cogliere il senso profondo della vita, la sua sacralità ed il miracolo quotidiano che si rinnova in tutti gli aspetti dell'esistenza.
Accettazione dell'esistenza in tutti i suoi aspetti, assenza di giudizio, consapevolezza che solo il lavoro a beneficio di tutti gli esseri può determinare il cambiamento nella coscienza sono i pilastri che possono condurre l'essere umano alla consapevolezza. La conseguenza è che viene così a cessare il senso di separatività, quello di appartenenza a questa o quella fazione e la mente, come d'incanto, si apre alla dimensione della positività, ai poteri dell'amore. L'essere umano cessa di indirizzare le proprie energie 'contro' qualcuno o qualcosa, e vive invece per essere qui ed ora in armonia con il cosmo, con gli altri e anche con se stesso.
In questo numero della Rivista Italiana di Teosofia il Lettore, oltre che ad importanti articoli di approfondimento, troverà due ampi spazi legati all'Adyar Day e al Centro Teosofico Internazionale S. Michele di Naarden,in Olanda. Adyar e Naarden sono luoghi collegati alla storia della S.T. e alla Fratellanza Universale senza distinzioni. In un'ideale triangolazione che ha come tuo vertice se stesso, il Lettore potrà comprendere appieno il significato di questa Invocazione scritta da George Arundale (1878–1945) che fu il terzo Presidente della Società Teosofica: “O Poteri dell'Amore! Vi offriamo la nostra fedeltà poiché sappiamo che solo l'amore può redimere il mondo. Invochiamo la Vostra Benedizione su tutti coloro che Vi servono. Invochiamo la Vostra Benedizione su tutti coloro che devono sopportare le sofferenze, così che possano scoprire la gioia nell’abbandonarsi al Vostro Amore anche durante le loro pene. Invochiamo la Vostra Benedizione anche su tutti coloro che per loro volontà infliggono sofferenze agli altri; che essi possano tornare a Voi e servire la Vita nel vostro segno!”.



Antonio Girardi

Segnalazioni

Quote associative alla Società Teosofica Italiana e abbonamento alla “Rivista Italiana di Teosofia” per il 2013
E’ il momento del rinnovo delle quote associative di adesione alla Società Teosofica Italiana per l’anno 2013.
Essere socio della S.T.I. ha soprattutto un valore ideale e si collega direttamente allo scopo della Fratellanza Universale senza distinzioni.
Per il 2013 il Comitato Esecutivo della S.T.I. ha confermato le quote dell’anno precedente: quota associativa 2013 euro 35,00 (comprende anche l’abbonamento al mensile Rivista Italiana di Teosofia); quota associativa 2013 senza Rivista Italiana di Teosofia euro 20,00; abbonamento alla Rivista Italiana di Teosofia (per non soci) euro 25,00; abbonamento estero euro 30,00.
Quota socio sostenitore (con abbonamento) euro 100,00.
Quota socio benemerito vitalizio (con abbonamento) euro 1.000,00.
I Soci indipendenti e gli Abbonati potranno provvedere direttamente al versamento sul c.c.p. n. 55010367 intestato alla Società Teosofica Italiana - Tesoreria, Viale Q. Sella, 83/E – 36100 Vicenza oppure potranno inviare un bonifico bancario sul conto Bancoposta della Società Teosofica Italiana, Tesoreria codice IBAN IT93 D076 0111 8000 0005 5010 367.
I Soci e i Soci/Abbonati dei Gruppi e dei Centri provvederanno invece al rinnovo contattando i Presidenti dei Gruppi o dei Centri di appartenenza.

I teosofi in Italia

Il recente censimento, che ha riguardato anche gli Enti Morali come la Società Teosofica Italiana, ha posto l’attenzione su alcune rielaborazioni di dati statistici che riguardano gli oltre mille Soci italiani della della S.T.I., caratterizzati da una leggera prevalenza delle persone di sesso femminile (53% circa sul totale). Il 40% circa dei Soci ha meno di 50 anni, mentre il 60% circa li supera. La Regione con il maggior numero di Soci è il Piemonte (20,00%), seguita dalla Lombardia (12,8%) e, con percentuali attorno al 10% dalla Sicilia, dal Friuli Venezia Giulia, dal Lazio e dal Veneto. La Regione con minor presenza di Soci è il Trentino Alto Adige.

Dai Gruppi

Sul sito web della S.T.I. le attività dei Gruppi e dei Centri
Le attività dei Gruppi e dei Centri della Società Teosofica Italiana sono presentate, giorno per giorno, su internet e sono consultabili collegandosi al sito della S.T.I. all’indirizzo: www.teosofica.org
Aprendo la sezione “Eventi e Convegni” è possibile registrarsi accedendo così all’elenco delle riunioni e delle conferenze che vengono organizzate nelle varie località.

90° anniversario dalla fondazione del Gruppo di Forlì
Il Gruppo Teosofico “Veritas” di Forlì, fondato il 16 gennaio 1923, ha recentemente commemorato il 90° anno dalla fondazione.
Nella foto alcuni soci del Gruppo, con al centro in primo piano il presidente, dott. William Esposito. Accanto a lui, sulla sinistra, il fratello Alberto Casadei, socio della S.T.I. dalla fine degli Anni ’50 e membro più anziano del Gruppo, sorregge l’originale della bolla di fondazione firmata dall’allora presidente mondiale della S.T. Annie Besant.